Azione pilota "FLIP for CCI". Pubblicato l'invito a presentare proposte

Scade il 12 agosto 2019 l'invito a presentare proposte, pubblicato dalla Commissione europea nell'ambito dell'azione pilota "Finance, Learning, Innovation and Patenting for Cultural and Creative Industries (FLIP for CCI)".

 

Si tratta della seconda fase dell’azione pilota FLIP for CCI, lanciata nel 2018. L’obiettivo di FLIP è definire e testare politiche e azioni per sostenere lo sviluppo delle Industrie culturali e Creative e generare benefici trasversali ed effetti spill-over nei settori con i quali le ICC si interfacciano.  L’obiettivo del presente invito è identificare attività che mirano a colmare il divario tra educazione al patrimonio culturale e sviluppo delle competenze, da un lato, e mercato del lavoro, dall’altro, e incoraggiare una più forte interazione del settore del patrimonio culturale con le industrie creative e realtà quali hub creativi, maker space, fab lab, centri e comunità culturali.

Il bando finanzierà un solo progetto focalizzato sul settore del patrimonio culturale e sullo sviluppo delle competenze professionali per le ICC in questo settore, considerando anche quelle aree correlate al patrimonio culturale dei settori dell’industria dei contenuti, della moda, del design. Il progetto dovrebbe inoltre mostrare in che modo le regioni possono promuovere la creazione di posti di lavoro attraverso approcci innovativi per lo sviluppo delle competenze e la mobilità geografica e professionale nelle ICC correlate al patrimonio culturale.

Possono partecipare al bando persone giuridiche pubbliche e private stabilite in uno degli Stati UE. Può trattarsi di organizzazioni non-profit, organizzazioni internazionali, autorità pubbliche (a livello nazionale, regionale, locale), università, istituti di istruzione, centri di ricerca, enti a scopo di lucro.

Le proposte possono essere presentate singolarmente o da un consorzio: più precisamente, applicant di progetto può essere una singola entità coinvolta nel supporto strategico - relativo agli aspetti fondamentali del progetto - alle ICC, in particolare PMI e microimprese, attive nei settori culturali e creativi, o un consorzio di cui la maggior parte dei partner siano attivi nei settori culturali

Il progetto da finanziare dovrà coprire almeno 3 Paesi UE e dovrà avere una durata di 28 mesi con inizio nel 2020.

Lo stanziamento complessivo a disposizione del bando è pari a 1.050.000 euro. Il progetto proposto potrà essere cofinanziato fino all’80% dei costi totali ammissibili.

 

L'identificativo dell'invito è: EAC/S12/2019

Tag: 
Data : 
5 Luglio, 2019
Data fine: 
12 Agosto, 2019