Azioni di informazione riguardanti la Politica Agricola comune. Invito a presentare proposte (scadenza: 05/11/2010)

Sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea, serie C 231 del 27 agosto 2010, è stato pubblicato un invito a presentare proposte per il "sostegno a favore di azioni di informazione riguardanti la politica agricola comune" nell'ambito dell'attuazione di azioni di informazione di cui alla voce di bilancio 05 08 06 per l'esercizio 2011.

Il presente invito a presentare proposte  si basa sul regolamento (CE) n. 814/2000 del Consiglio, del 17 aprile 2000, relativo alle azioni di informazione riguardanti la politica agricola comune, che definisce il tipo e il contenuto delle azioni che l'Unione può cofinanziare.
Il presente invito a presentare proposte riguarda azioni di informazione da realizzare (fasi di preparazione, attuazione, controllo e valutazione) tra il 1 o maggio 2011 e il 30 aprile 2012.
Un'azione di informazione è un evento informativo autonomo e coerente, organizzato sulla base di un unico bilancio. Le attività comprese in un evento di questo tipo possono andare dalla semplice conferenza a una campagna di informazione completa, comprendente vari tipi di attività realizzate in una o più regioni degli Stati membri. Nel caso di campagne di questo tipo, le diverse attività previste devono essere correlate tra loro ed essere il frutto di una chiara impostazione concettuale; i risultati perseguiti, come pure il programma di lavoro, devono essere realistici e adeguati agli obiettivi del progetto. Le azioni devono essere realizzate nell'UE-27.
I candidati devono essere persone giuridiche legalmente costituite in uno Stato membro da almeno due anni e, in particolare, devono essere:

  • organizzazioni di agricoltori o attive nel campo dello sviluppo rurale,
  • associazioni di consumatori,
  • associazioni ambientaliste,
  • organizzazioni non governative,
  • autorità pubbliche degli Stati membri,
  • organi di informazione,
  • istituti scolastici o universitari.

Le azioni di informazione proposte devono contribuire ad illustrare e a chiarire le proposte di riforma della PAC che saranno presentate dalla Commissione al Consiglio e al Parlamento europeo nel 2011.
 

Nell'ambito del presente invito, la Commissione intende dare la priorità alle azioni volte a:

  1. spiegare, discutere — con la popolazione in generale e in particolare la popolazione giovanile residente in aree urbane — e valorizzare il ruolo e l'utilità di una politica forte, sostenibile ed equilibrata, definita e condotta a livello dell'Unione europea (la PAC);
  2. esaminare e discutere con i soggetti interessati del settore agricolo, del resto della filiera alimentare e delle zone rurali i nuovi orientamenti della politica agricola comune (PAC), 
  3. generare dibattiti sulla politica dell'UE in materia di qualità dei prodotti agricoli.

All’interno delle azioni di informazione devono essere utilizzati i seguenti messaggi:

  • la PAC è una politica viva, che si evolve per dare risposte alle nuove priorità della nostra società. È stata concepita come uno degli elementi fondamentali della costruzione europea, decisamente protesa verso la comunità agricola d'Europa. Oggi più che mai, l'agricoltura europea svolge un ruolo fondamentale nella società, in quanto interessa direttamente vari aspetti della vita di tutti noi: dai cibi che mangiamo, al modo in cui trattiamo gli animali da allevamento, alla qualità dell'ambiente.
  • La PAC cerca di promuovere un'agricoltura sostenibile, in grado di raccogliere sfide quali la sicurezza alimentare, la crescita e l'occupazione nelle zone rurali, rispondendo al contempo alle preoccupazioni e alle attese dei cittadini (agricoltori, consumatori e contribuenti),
  • la PAC valorizza il carattere multifunzionale dell’agricoltura. Essa sostiene finanziariamente gli agricoltori affinché possano assolvere la loro funzione di «cuore pulsante dell'economia» nelle zone rurali. e consente loro di rispondere alle attese provenienti sia dai mercati che dalla società in relazione ai beni pubblici, all'ambiente e ai cambiamenti climatici,
  • il territorio dell'UE è in massima parte rurale. Le zone rurali rappresentano un'importante fonte di occupazione e sono un simbolo forte del retaggio culturale dell'Europa. La PAC promuove una politica di sviluppo rurale all'insegna della "crescita verde" e della creazione di posti di lavoro nelle zone rurali (sia all'interno del settore agricolo che al di fuori di esso), attenta a rafforzare anche il tessuto economico, sociale e ambientale delle nostre campagne.

Nell'ambito del presente invito la Commissione desidera ricevere proposte per le seguenti azioni di informazione:

  • campagne di informazione comprendenti più tipi di azioni tra quelle summenzionate,
  • produzione di strumenti visivi, audio e audiovisivi (quali programmi radiofonici e/o televisivi, documentari, talk show ecc.)  produzione e distribuzione di materiale multimediale e/o audiovisivo (videoclip, DVD, nuovi mezzi di comunicazione, media sociali, ecc.),
  • azioni destinate alle scuole e alle università,
  • eventi mediatici,
  • conferenze, seminari e gruppi di lavoro specializzati destinati sia agli operatori interessati che ai giornalisti,
  • stand informativi in occasione di eventi o in luoghi pubblici.

Destinatari dei progetti di cui al presente invito sono la popolazione in generale e in particolare quella residente in città, i giovani e gli operatori del mondo agricolo, gli agricoltori e gli altri potenziali beneficiari delle misure di sviluppo rurale.
La dotazione complessiva disponibile per le azioni di informazione da eseguire in forza del presente invito a presentare proposte è di 3 250 000 EUR. Lla data di scadenza per la presentazione delle proposte è il 5 novembre 2010.