Bando per progetti di cooperazione transnazionale per la promozione di itinerari turistici (scadenza: 07/10/2011)

Sul sito web della Direzione Generale Impresa e Industria della Commissione europea, è stato pubblicato il bando europeo "Progetti di cooperazione transnazionale per la promozione di itinerari turistici culturali europei".

Al fine di mantenere la leadership mondiale nel settore del turismo, è necessario modernizzare la politica europea del turismo. Diversificare i prodotti turistici, facendo tesoro della ricchezza del patrimonio comune (naturale, culturale, storico, ecc), è la prima delle priorità individuate per incrementare la competitività dell'industria europea del turismo nell'ultima Comunicazione della Commissione, "Europa, prima destinazione turistica al mondo - un nuovo quadro politico per il turismo in Europa" (COM (2010) 352 def), adottata il 30 giugno 2010. Il bando è pubblicato nel quadro del programma quadro Competitività e l'Innovazione della Commissione Europea (CIP), sottoprogramma per l'Imprenditorialità e l'Innovazione (EIP).

Ritenendo che il mercato "di nicchia" del turismo culturale abbia un forte potenziale di crescita e che l'azione dell'UE porti un vero valore aggiunto alle politiche nazionali, regionali e locali in questo campo, l'obiettivo generale del bando è duplice:

  • contribuire a differenziare l'offerta turistica europea, valorizzando il patrimonio culturale comune;
  • contribuire all'integrazione sia orizzontalmente che verticalmente nel settore del turismo culturale, facilitando cluster e reti di prodotti turistici culturali e le imprese del settore turistico culturale.
     

Gli obiettivi del bando sono i seguenti:

  • rafforzare l'immagine e il profilo dell'Europa come destinazione di alta qualità tra i cittadini europei e di paesi terzi;
  • rafforzare la cooperazione transnazionale nel turismo culturale, con particolare attenzione ai  prodotti del turismo culturale (pan)europeo;
  • facilitare l'integrazione verticale di piccole e medie imprese culturali e turistiche, associazioni, ONG e reti nella catena di fornitura dei Beni Culturali e degli Itinerari turistici;
  • facilitare il clustering tra i percorsi culturali e turistici e lo sviluppo di iniziative comuni;
  • migliorare lo sfruttamento delle applicazioni ICT e degli strumenti da parte delle imprese e degli enti locali nelle destinazioni dove il patrimonio culturale locale è la risorsa principale per lo sviluppo;
  • rafforzare la capacità degli operatori turistici e delle piccole imprese in destinazioni remote e meno conosciute nel raggiungere un pubblico nuovo, attraverso azioni congiunte a livello europeo, strumenti ICT, social media e varie strategie di marketing;
  • promuovere la visibilità di prodotti di turismo culturale a livello transnazionale;
  • valorizzare il patrimonio culturale europeo dal punto di vista turistico;
  • promuovere il ruolo del turismo culturale come fattore di sviluppo economico sostenibile, per favorire la cittadinanza europea e il dialogo interculturale.

Il bando sosterrà le iniziative volte a promuovere e dare maggiore visibilità al turismo e agli itinerari culturali transnazionali (includendo anche quelli riconosciuti dal Consiglio d'Europa).
Per itinerario si intende un percorso fisico (basato su una infrastruttura fisiche) o virtuale (che collega luoghi, destinazioni e attrazioni con un nesso logico, ad esempio, un tema comune).
 

Di seguito sono elencate alcune attività a titolo d'esempio:

  • campagne pubblicitarie nei social media o in TV, ecc;
  • applicazioni ICT per finalità di marketing e di comunicazione (ad esempio mappe interattive con informazioni turistiche, servizi, piattaforme di prenotazione, ecc);
  • portale orientato ai consumatori;
  • seminari, conferenze, azioni di sensibilizzazione, eventi, fiere, festival, ecc;
  • riviste;
  • accordi promozionali con uffici del turismo, agenzie di viaggi, compagnie aeree, ecc;
  • tutte le altre azioni ritenute necessarie per svolgere le attività di cui sopra (lavoro di progettazione, pubblicazioni, strategie di marketing, ricerche di mercato, studi, valutazioni, le selezioni delle Rotte bersaglio, ecc.).

Il consorzio deve comprendere almeno 4 partner stabiliti in 4 paesi diversi partecipanti al CIP:

Stati membri dell'UE;

  • Paesi EFTA: Norvegia, Islanda, Liechtenstein;
  • Altri paesi partecipanti al programma per l'innovazione e l'imprenditorialità del CIP: Croazia, ex Repubblica iugoslava di Macedonia, Turchia, Serbia, Montenegro, Albania e Israele.

Possono partecipare:

  • autorità pubbliche governative e le loro reti o associazioni a livello europeo, nazionale, regionale o locale ed enti pubblici o organismi che agiscono per conto di un'autorità pubblica;
  • organizzazioni di gestione delle destinazioni turistiche legate al percorso oggetto della proposta e/o le loro associazioni mantello, se esistenti;
  • agenzie di viaggio e tour operator e le loro associazioni ombrello;
  • camere di commercio e industria, camere dell'artigianato o organismi analoghi e loro associazioni ombrello;
  • organizzazioni non-profit/non-governative, organizzazioni della società civile, fondazioni, think-tank, associazioni ombrello o federazione di enti pubblici o privati, la cui attività principale rientra nei seguenti settori: turismo, cultura, regionale e lo sviluppo rurale, comunicazione, marketing, tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC), media, organizzazione e gestione di eventi;
  • enti pubblici e privati la cui attività principale rientra nei seguenti settori: turismo, tecnologie di sviluppo rurale, comunicazione, marketing, tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC), media, organizzazione e gestione di eventi.

Il budget a disposizione ammonta a 500.000 EUR.

La sovvenzione coprirà al massimo il 75% delle spese ammissibili e non può superare i 125.000 EUR. Saranno finanziati 4 o 5 progetti.

Il termine per la presentazione delle proposte è il 7 ottobre 2011.

Tag: 
Data : 
7 Ottobre, 2011
Data fine: 
7 Ottobre, 2011