La Commissione europea adotta il Programma di lavoro Hercule III

Il 26 maggio 2014 la Commissione europea ha adottato il primo programma di lavoro per il Programma anti-frode Hercule III.

 
Nel 2014 saranno disponibili 13,7 milioni di euro per supportare gli Stati Membri nella lotta alla frode, corruzione ed altre attività illecite.
 
Il Programma contribuirà anche a finanziare progetti specifici ed attrezzature tecniche acquistate dalle autorità nazionali per ostacolare il contrabbando e altre attività criminali che ledono gli interessi finanziari dell'Unione europea.
 
Tramite Hercule III, gli Stati Membri riceveranno supporti finanziari per perseguire i truffatori e proteggere il denaro dei contribuenti con finanziamenti fino all’80% dei costi (in casi eccezionali, il finanziamento può arrivare al 90%), per le azioni di rafforzamento della capacità tecnica e operativa delle dogane e delle forze dell’ordine.
 
Il budget per le azioni di assistenza tecnica nel 2014 ammonta a 10,3 milioni di euro e sarà usato per aiutare le autorità nazionali a comprare strumenti di investigazione, scanner a raggi X e computer per il Sistema di Riconoscimento Automatizzato dei numeri di targa (ANPRS).
 
I restanti 3,4 milioni di euro andranno a finanziare attività di formazione, seminari e conferenze. La formazione sarà organizzata per il personale operative delle dogane e delle forze di polizia  nei signoli  Stati Membri al fine di migliorare le loro competenze  e permettere loro di condividere le migliori pratiche del settore.
 
I seminari e le conferenze faciliteranno lo scambio di informazioni tra esperti legali e accademici operanti nel settore legale della lotta alla frode e alla corruzione.
 
A breve saranno pubblicati gli inviti a presentare proposte sul sito web dell'Ufficio Europe Anti-Frode (OLAF)
 
Maggiori informazioni sono disponibili sul sito web dell’ Ufficio Europeo Anti- Frode (OLAF) e sul sito web di Rapid.