La Commissione europea avvia una consultazione in materia di qualità dell’aria

Nell’ambito di un riesame globale delle politiche dell’Europa in materia di qualità dell’aria diretto a stabilire nuovi obiettivi di lungo termine oltre l’orizzonte del 2020, la Commissione avvia una consultazione pubblica sulla sua politica attuale in questa materia.

Nel corso dei prossimi tre mesi verranno sollecitati pareri sui punti di forza e di debolezza esistenti nell’attuale quadro legislativo e sui progressi compiuti nella sua attuazione. Questa consultazione attraverso internet rientra in un più ampio processo di riflessione che dovrà fornire elementi per un riesame da concludere entro il 2013.
 

La consultazione pubblica invita tutte le parti interessate a condividere il proprio punto di vista sul miglior modo per migliorare la legislazione dell’UE in materia di qualità dell’aria.

Essa è suddivisa in due parti:

un breve questionario per il grande pubblico

e una sezione più articolata riservata ad esperti e operatori di amministrazioni nazionali, enti locali o regionali, ricercatori, imprese, stakeholder, soggetti responsabili in campo sanitario, ambientale e altri gruppi coinvolti nell’attuazione della legislazione dell’UE in materia di qualità dell’aria.

Si tratta dell’inizio di un ampio processo di consultazione già annunciato dalla Commissione nel gennaio 2011 . La Commissione proseguirà il proprio lavoro di preparazione e procederà ad un’altra tornata di consultazioni pubbliche prima di presentare le proprie idee sul futuro della politica dell’UE in materia di qualità dell’aria entro il 2013.

Per maggiori informazioni consultare il sito web per partecipare alla consultazione

Per maggiori informazioni sulla politica dell’UE in materia di qualità dell’aria e il suo riesame consultare il sito web Europa.

Tag: