Concorso EPSO: "Amministratori per la cooperazione internazionale e la gestione degli aiuti a favore di paesi terzi"

Scade il 14 gennaio 2020 la possibilità di partecipare al concorso indetto dall'Ufficio europeo per la selezione del personale delle istituzioni dell'Unione europea (EPSO) per "Amministratori per la cooperazione internazionale e la gestione degli aiuti a favore di paesi terzi".

 
L’Ufficio europeo di selezione del personale (EPSO) organizza un concorso generale per titoli ed esami al fine di costituire elenchi di riserva dai quali in particolare la Commissione europea potrà attingere per l’assunzione di nuovi funzionari « amministratori » (gruppo di funzioni AD).
Gli amministratori hanno principalmente il compito di coadiuvare i responsabili delle decisioni nell’istituzione europea in cui prestano servizio.
Gli amministratori assunti in esito al presente concorso saranno chiamati a svolgere le attività principali seguenti:

  1. analisi di politiche e questioni relative allo sviluppo e agli aiuti umanitari;
  2. sviluppo della cooperazione internazionale e degli aiuti umanitari a livello nazionale e regionale;
  3. dialogo politico con i paesi e le organizzazioni partner;
  4. gestione di situazioni di crisi e di questioni connesse alla sicurezza;
  5. individuazione, sviluppo e gestione di progetti e programmi nei settori della cooperazione internazionale e degli aiuti umanitari;
  6. gestione di programmi di sostegno al bilancio e di piani per gli investimenti esterni (finanziamenti misti/prestiti/strumenti di capitale);
  7. gestione di gruppi di lavoro (applicabile solo al grado AD9).

Si noti che, in caso di assunzione, per un certo periodo della loro carriera, gli amministratori saranno di norma chiamati a prestare servizio presso una delegazione dell’UE in un paese in cui le condizioni di vita possono essere difficili.
 
Il presente bando riguarda due gradi di uno stesso profilo. È possibile candidarsi per un solo grado.
 
Condizioni specifihe

  • Essere cittadino di uno Stato membro dell'UE e avere una conoscenza approfondita di una delle 24 lingue ufficiali dell’UE e una conoscenza soddisfacente dell'inglese o del francese;
  • essere in possesso di un diploma universitario corrispondente ad almeno 3-4 anni di studi, seguiti da almeno 6-7 anni di esperienza professionale nel settore della cooperazione internazionale. Per il grado più alto (AD 9) occorrono 10-11 anni di esperienza professionale nel settore della cooperazione internazionale.

 
Per  informazioni più dettagliate sui requisiti, consulta il bando di concorso pubblicato.

Data : 
5 Dicembre, 2019
Data fine: 
14 Gennaio, 2020