Diritti, Uguaglianza e Cittadinanza. Bando per progetti nazionali o transnazionali di non-discriminazione e di integrazione dei Rom

Scade il 12 aprile 2016 l’invito a presentare candidature per il co-finanziamento di progetti nazionali o transnazionali di non-discriminazione e di integrazione dei Rom.

 
Il presente invito a presentare proposte nel quadro del programma di lavoro annuale per il 2015 del Programma europeo Diritti, Uguaglianza e Cittadinanza mira a promuovere l’effettiva attuazione del principio di non discriminazione sulla base del sesso, delle origini razziali o etniche, della religione o delle opinioni personali, della disabilità, età e orientamento sessuale, e a rispettare il principio di non-discriminazione garantito dall’art.21 della Carta dei diritti fondamentali dell’UE.
 
Con questo invito la Commissione intende sostenere le attività a sostegno di almeno uno dei seguenti gruppi a rischio di discriminazione: minoranze etniche, persone con disabilità, giovani e anziani, minoranze religiose e persone LGBTI.
 
Le aree prioritarie dell’invito sono 4:
1-      Discriminazione sulla base dell’orientamento sessuale al fine di migliorare l’accettazione sociale delle persone LGBTI.
2-      Gestione delle diversità nel settore pubblico e privato.
3-      Rom: combattere gli stereotipi e promuovere l’integrazione.
4-      Discriminazione multipla.
  
Il budget indicativo a disposizione è di 2.765.000 euro.
Il finanziamento richiesto non può essere inferiore a 150.000 euro e superiore a 500.000 euro.
Il finanziamento della CE non può superare l’80% del totale dei costi eleggibili.
 
Il riferimento della Call è: JUST/2015/RDIS/AG/DISC
 
La durata massima dei progetti è di 24 mesi.
 
Il termine per la presentazione delle proposte è il 12 aprile 2016.
 
 
Maggiori informazioni e la documentazione utile per partecipare al bando sono disponibili sul sito web della DG Giustizia.
 
 

Data : 
7 Febbraio, 2016
Data fine: 
12 Aprile, 2016