Erasmus+. Bando: "Quadri strategici globali per l’istruzione e formazione professionale continua"

Scade il 30 aprile 2015 l'invito a presentare proposte per il bando: «Quadri strategici globali per l’istruzione e formazione professionale continua», nell'ambito del programma Erasmus+.

 
L’obiettivo dell’ invito a presentare proposte, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea C31 del 30.01.2015, è di sostenere lo sviluppo di politiche pubbliche volte a coordinare l’offerta di istruzione e formazione professionale (IFP) continua di qualità elevata, rilevante e accessibile e di assicurare un aumento significativo nell’adozione di ulteriori opportunità di formazione, nell’ambito di strategie globali relative alle competenze nazionali, regionali o locali.
 
Il presente invito è rivolto alle autorità nazionali responsabili delle politiche in materia di IPF continua in ogni Paese partecipante al programma Erasmus+ o a un’organizzazione da esse designata.
 
Le richieste di sovvenzionamento devono essere presentate come minimo da due soggetti di almeno due diversi paesi partecipanti al programma.
 
I richiedenti ammissibili possono essere Ministeri e altre parti interessate, quali parti sociali, imprese, camere di commercio, erogatori pubblici o privati di IFP, centri di ricerca ecc.
 
Tra le attività ammissibili nell’ambito del presente invito vi sono:

  • studi di fattibilità,
  • revisioni di regolamenti nazionali/regionali/locali sull’IFP continua,
  • analisi costi/benefici,
  • piani d’azione dettagliati per l’elaborazione e l’attuazione di un quadro strategico coerente per l’IFP continua,
  • organizzazione di forum di imprese nazionali/regionali/locali per incentivare i datori di lavoro a investire nell’IFP continua,
  • organizzazione e/o partecipazione a conferenze, seminari e gruppi di lavoro,
  • campagne di sensibilizzazione, azioni di valorizzazione e divulgazione,
  • attività a supporto della sostenibilità del progetto,
  • scambio di buone prassi e/o di prassi innovative tra i paesi, ad esempio attraverso visite di studio mirate,
  • attività di ricerca,
  • lavoro preparatorio per progettare interventi efficaci nell’ambito dell’IFP continua attraverso l’utilizzo del Fondo sociale europeo o di altri fondi pertinenti,
  • comunità di pratiche.

 
Il bilancio complessivo assegnato al cofinanziamento di progetti è stimato in 4.200.000 EUR.
L’importo di ogni sovvenzione è compreso tra un massimo di 150.000 EUR per un progetto di un anno e un massimo di 300.000 EUR per un progetto di due anni. L’Agenzia esecutiva per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura prevede di finanziare circa 15 proposte.
La sovvenzione dell’UE è limitata a una percentuale massima di cofinanziamento del 75 % delle spese ammissibili
 
Il termine per la presentazione delle domande è il 30 aprile 2015.
Il riferimento del bando è: EACEA/14/2015
 
Per le informazioni su come partecipare al bando si prega di visitare la pagina dedicata al presente invito e il sito web del programma Erasmus+