Erasmus per tutti. Bando per lo sviluppo di alleanze delle abilità settoriali

Sul portale Europa è stato pubblicato l'invito a presentare proposte per progetti pilota per lo sviluppo di alleanze delle abilità settoriali nell'ambito del programma per l'apprendiemento permanente.

Il presente invito ha lo scopo di testare un nuovo tipo di partenariato transnazionale - le alleanze delle abilità settoriali - proposto nell'ambito del futuro programma UE "Erasmus for ALL" nel campo dell'istruzione e dela formazione e trarre insegnamenti per la sua futura attuazione.

Il bando mira a formare partenariati transnazionali che affrontino la sfida dell'insufficienza o carenza di competenze del mercato del lavoro e contribuiscano a fare in modo che l'istruzione e la formazione professionale possano rispondere più efficacemente alle nuove necessità di tale mercato. I progetti devono essere concepiti in modo tale da avere un impatto sistemico sulla formazione nei settori economici interessati, al fine di aumentare la loro competitività.

Le alleanze promuoveranno la cooperazione tra 3 categorie di soggetti:

  • organismi destinati all'attività di istruzione e formazione;
  • organismi del mercato del lavoro e
  • responsabili delle politiche di istruzione e formazione professionale.

Le alleanze devono sviluppare e fornire nuovi o aggiornati programmi di studio e formazione a specificità settoriale e, possibilmente, qualifiche. Possono anche sviluppare forme innovative di istruzione e formazione professionali in risposta all'evolversi delle esigenze di competenze del mercato del lavoro.

Il presente invito si rivolge ai seguenti settori:

  • industria automobilistica
  • sanità e assistenza sociale
  • turismo e ristorazione
  • tecnologie per il risparmio energetico, compresa la costruzione sostenibile
  • industria aeronautica.

I beneficiari del programma sono:

  • istituti di formazione professionale, istituti di istruzione, incluso le università, servizi di orientamento e di counseling, enti di qualificazione, accreditamento o certificatori;
  • enti o centri di ricerca, organismi per le competenze, agenzie e osservatori economici, sociali o del lavoro;
  • imprese, PMI e industrie manifatturiere;
  • organizzazioni del commercio, incluso le Camere di commercio;
  • parti sociali;
  • organizzazioni e enti, pubblici o privati, nazionali, regionali e locali;
  • organismi culturali e creativi:

I progetti devono coinvolgere almeno 7 parner stabiliti in almeno 5 paesi ammissibili, di cui 4 Stati UE.

La partnership deve coprendere almeno un partner per ciascuna delle 3 seguenti categorie:

  • fornitori di istruzione e formazione professionale (istituti pubblici o privati, incluso istituti di istruzione superiore; centri o enti di ricerca sull'istruzione e formazione);
  • enti del mondo economico (parti sociali; associazioni professionali o settoriali; enti economici o per le competenze quali agenzie di sviluppo, camere di commercio e dell'artigianato, enti culturali e creativi, enti e consigli per le competenze);
  • anti coinvolti nei sistemi di istruzione e formazione (responsabili delle politiche di istruzione e formazione; autorità pubbliche; enti di qualificazionem, accreditamento e/o certificatori; servizi di orientamento).

L'importo massimo stanziato per il cofinanziamento dei progetti è di 2 milioni di euro

Il contributo finanziario della Commissione non può superare il 75% dei costi totali ammisibili.
La data di scadenza per la presentazione delle proposte è il 16 agosto 2012.

Data : 
17 Maggio, 2012
Data fine: 
16 Agosto, 2012