Europa creativa: Bando sottoprogramma Cultura. Bando per le piattaforme europee

Scade il 19 marzo 2014 l'invito a presentare proposte pubblicato nell'ambito del sottoprogramma "Cultura" programma "Europa creativa" per le "piattaforme europee"

 

Il presente invito a formulare proposte è subordinato all’adozione definitiva del regolamento che istituisce il programma “Europa creativa” (2014-2020)
Le priorità del sottoprogramma Cultura sono:

  • il rafforzamento della capacità dei settori culturali e creativi di operare a livello transnazionale e internazionale
  • la promozione della circolazione e della mobilità transnazionale.

Per realizzare le priorità definite nel regolamento, il sottoprogramma Cultura fornirà sostegno:

  • ai progetti di cooperazione transnazionale che riuniscono organizzazioni culturali e creative di vari paesi nello svolgimento di attività settoriali o transettoriali;
  • alle attività delle reti europee di organizzazioni culturali e creative di vari paesi;
  • alle attività delle organizzazioni a vocazione europea, che promuovono lo sviluppo di nuovi talenti nonché la mobilità transnazionale di operatori culturali e creativi e la circolazione delle opere e che sono dotate del potenziale necessario per esercitare un’ampia influenza nei settori culturali e creativi e produrre risultati duraturi;
  • alla traduzione in ambito letterario e all’ulteriore promozione delle opere letterarie tradotte.

La partecipazione ai progetti è aperta agli operatori culturali e creativi attivi nei settori culturali e creativi che siano stabiliti in uno dei paesi partecipanti al sottoprogramma Cultura. La partecipazione ai progetti è aperta agli operatori culturali che, alla scadenza fissata per la presentazione delle candidature, hanno una personalità giuridica da almeno due anni e sono in grado di dimostrare il loro stato di persona giuridica. Le persone fisiche non possono presentare la domanda di sovvenzione.
Possono partecipare i seguenti Paesi:

  • gli Stati membri dell’Unione Europea e i paesi e territori d’oltremare a;
  • i paesi aderenti e i paesi candidati effettivi e potenziali che beneficiano di una strategia di preadesione;
  • i paesi EFTA membri dell’accordo SEE;
  • la Confederazione svizzera, in forza di un accordo bilaterale da concludere con tale paese;
  • i paesi interessati dalla politica europea di vicinato.

L’Agenzia può inoltre selezionare proposte provenienti da candidati stabiliti in paesi terzi purché, alla data della decisione di aggiudicazione, siano stati sottoscritti accordi che definiscano le modalità di partecipazione di tali paesi al programma istituito dal suddetto regolamento.

La scadenza del 19 marzo 2013 si riferisce all'invito a presentare proposte EAC/S17/2013 per piattaforme europee che offre sostegno alle organizzazioni culturali e creative che si prefiggono i seguenti obiettivi:

  • promuovere lo sviluppo dei talenti emergenti e stimolare la mobilità transnazionale degli operatori culturali e creativi e la circolazione delle opere, con il potenziale di esercitare un’ampia influenza nei settori culturali e creativi e di produrre risultati duraturi;
  • contribuire ad accrescere il prestigio e la visibilità degli artisti e dei creatori fortemente impegnati in termini di programmazione europea attraverso attività di comunicazione e una strategia di marchio, compresa, se del caso, la creazione di un marchio di qualità europeo.

Per conseguire i suddetti obiettivi, i progetti delle piattaforme devono essere incentrati sulle seguenti attività prioritarie:

  • promuovere la mobilità e la visibilità di creatori e artisti, in particolare i talenti emergenti e i soggetti privi di visibilità internazionale;
  • stimolare una vera e propria programmazione europea delle attività culturali e artistiche, allo scopo di favorire l’accesso a opere culturali non nazionali ma europee, attraverso tournées, eventi, mostre e festival, ecc.
  • attuare una strategia di comunicazione e di marchio, compreso, se del caso, lo sviluppo di un marchio di qualità europeo (o di un’attività di riconoscimento equivalente), che consenta di individuare e promuovere i membri delle piattaforme che abbiano dimostrato un impegno professionale forte e di elevata qualità verso il raggiungimento degli obiettivi delle piattaforme, in particolare, e degli obiettivi del programma “Europa creativa”, in generale;
  • contribuire allo sviluppo di un pubblico più numeroso attraverso un ampio ricorso alle tecnologie
  • dell’informazione e della comunicazione nonché ad approcci innovativi;
  • dare visibilità ai valori e alle diverse culture europee, sensibilizzando in tal modo il pubblico verso l’Unione europea.

Poiché questa misura di sostegno intende favorire la massa critica e produrre un effetto strutturante, gli aiuti saranno concessi soltanto a un limitato numero di piattaforme, in modo da avere una copertura equilibrata di vari settori. L’intenzione, quindi, non è sostenere numerose piattaforme all’interno dello stesso settore. I valutatori terranno conto di tale aspetto nel processo di valutazione.
Un ente di coordinamento elaborerà i criteri specifici per settore per la piattaforma in questione, in base alle indicazioni fornite nel presente invito a formulare proposte. Il coordinatore provvederà affinché ciascun membro della piattaforma soddisfi l’insieme dei criteri fissati per tutta la durata dell’azione e sarà responsabile della selezione dei nuovi membri.
Ulteriori informazioni sul presente bando sono disponibili sul sito web dedicato al programma.

Tag: 
Data : 
11 Dicembre, 2013
Data fine: 
19 Marzo, 2014