Europa creativa – Sottoprogramma MEDIA: bando per il sostegno alla distribuzione di film europei non nazionali – Framework Partnership, fase di generazione

Scade il 30 aprile 2014 l'invito a presentare proposte EAC/S28/2013 pubblicato nell'ambito del programma "Europa creativa" – Sotto-programma MEDIA – per il Sostegno alla distribuzione di film europei non nazionali – Sistema "Cinema Automatic".

 
Nell'ambito dell'obiettivo specifico di promuovere la circolazione transnazionale, la priorità del sottoprogramma MEDIA cui il presente bando risponde è:

  • sostenere la distribuzione nelle sale cinematografiche mediante il marketing transnazionale, il branding, la distribuzione e la presentazione di opere audiovisive;

Il sottoprogramma MEDIA fornisce sostegno alle seguenti misure:

  • istituzione di sistemi di sostegno alla distribuzione di film europei non nazionali tramite distribuzione nelle sale cinematografiche e su tutte le altre piattaforme, nonché alle attività di vendita internazionale, in particolare il doppiaggio, la sottotitolazione e l'audiodescrizione delle opere audiovisive.

 
All'invito possono rispondere distributori cinematografici/teatrali che svolgono attività commerciale intese a portare i film all'attenzione di un vasto pubblico ai fini di fruizione nei cinema e le cui attività contribuiscono al conseguimento degli obiettivi summenzionati.
I soggetti giuridici candidati devono avere sede legale in uno dei paesi partecipanti al sottoprogramma MEDIA, ovvero:

  • Stati Membri UE
  • Islanda, Norvegia, Liechtenstein e Svizzera
  • Paesi che beneficiano di una strategia di pre-adesione e Paesi dei Balcani occidentali
  • I paesi dello Spazio Europeo del Vicinato

 
Il sistema Cinema Automatic opera in due fasi:
 
1.            Generazione di un fondo potenziale, proporzionale al numero di biglietti per spettatori paganti venduti nel corso del periodo di riferimento (2013) per film europei non nazionali nei paesi partecipanti al sottoprogramma MEDIA, fino a un massimale prefissato per ogni film e adeguato per ciascun paese.
 
2.            Reinvestimento: il fondo potenziale così generato da ogni società deve essere reinvestito:
nel modulo 1: coproduzione di film europei non nazionali;
nel modulo 2: acquisizione di diritti di distribuzione, per esempio per mezzo di garanzie minime, di film europei non‑ nazionali, e/o 
             nel modulo 3: costi di post-produzione (copie, doppiaggio e sottotitolazione), costi di promozione e costi pubblicitari per film europei non‑ nazionali.
 
Per la modulazione delle domande di reinvestimento consultare le linee guida.
 
Il film deve essere stato prodotto per la maggior parte da uno o più produttori aventi sede in paesi partecipanti al sottoprogramma MEDIA e realizzato con una significativa partecipazione di operatori professionali provenienti da tali paesi. Il film deve essere un'opera recente di fiction, animazione o documentaristica di durata superiore a 60 minuti e realizzato in un paese diverso da quello di distribuzione.
Esso non deve consistere di contenuti alternativi (opere liriche, concerti, spettacoli, ecc.) o di pubblicità.
Perché il film sia ammissibile, il primo copyright non deve essere stato stabilito prima del 2010.
 
La dotazione complessiva disponibile è 22 700 000 EUR.
 
Il contributo finanziario dell'Unione non può essere superiore al 40%, 50% o 60% dei costi totali ammissibili a seconda della nazionalità del film e del territorio di distribuzione .
 
Per i progetti di generazione, la scadenza per la presentazione delle candidature è il 30 aprile 2014.         
 
Ulteriori informazioni sono disponibili al seguente link.
 
 

Data : 
10 Gennaio, 2014
Data fine: 
30 Aprile, 2014