Fondo Europeo per l’Integrazione di cittadini di Paesi terzi. Bando Azione 2

Scade il 7 dicembre 2012 l'avviso pubblico per la presentazione di progetti a carattere territoriale finanziati a valere sul Fondo Europeo per l’Integrazione di cittadini di Paesi terzi – Annualità 2012 – Azione 2 “Orientamento al lavoro e sostegno all'occupabilità”

Sono ammessi a presentare Proposte progettuali a valere sul presente Avviso in qualità di Soggetto Proponente Unico o di Capofila di Soggetto Proponente Associato esclusivamente:

  • Regioni ordinarie, Regioni a Statuto speciale e Province Autonome;
  • Enti locali, loro unioni e consorzi, così come elencati dall’art. 2 del d.lgs. n. 267/2000 ovvero loro singole articolazioni purché dotate di autonomia organizzativa e finanziaria (es. municipi).

L’azione 2 è finalizzata a promuovere l’occupabilità e l’accesso al lavoro di cittadini di Paesi terzi in condizione di disagio occupazionale, tramite servizi di informazione, orientamento al lavoro, bilancio delle competenze e valorizzazione delle competenze informali.

A titolo esemplificativo si indicano alcune tipologie progettuali di riferimento ai fini della partecipazione all’avviso:

  • interventi volti al sostegno dell’occupabilità, attraverso servizi mirati di informazione, orientamento, tutoring e accompagnamento al lavoro;
  • programmi o attività che promuovono l'ammissione e sostengono il processo d'integrazione di cittadini di Paesi terzi altamente qualificati;
  • servizi di informazione, orientamento e accompagnamento finalizzati al riconoscimento dei titoli di studio e delle qualifiche professionali ottenute nei Paesi d’origine;
  • servizi di informazione e orientamento per la promozione dell’autoimprenditorialità giovanile;
  • servizi di orientamento professionale per cittadini di Paesi terzi neomaggiorenni;
  • interventi per promuovere l’accesso non discriminatorio al mercato del lavoro italiano;
  • servizi informativi e di sensibilizzazione rivolti a cittadini di Paesi terzi titolari di impresa, relativi alle seguenti tematiche: sicurezza sui luoghi di lavoro, regolarità tributaria, rispetto delle norme che regolano i rapporti di lavoro, etc.

La domanda di ammissione deve essere redatta compilando correttamente ed integralmente la modulistica presente sul portale.

Il budget complessivo di ogni progetto proposto, a pena di inammissibilità, non deve essere inferiore ad Euro 50.000,00 (IVA inclusa) né superiore alla dotazione finanziaria del presente Avviso.

I Soggetti Proponenti devono presentare i progetti utilizzando esclusivamente il portale
La data di scadenza per la presentazione delle proposte è il 7 dicembre 2012.

Data : 
23 Ottobre, 2012
Data fine: 
7 Dicembre, 2012