Fondo Europeo per l’Integrazione di cittadini di Paesi terzi. Bando Azione 3

Scade il 7 dicembre 2012 l'avviso pubblico per la presentazione di progetti a carattere territoriale finanziati a valere sul Fondo Europeo per l’Integrazione di cittadini di Paesi terzi – Annualità 2012 – Azione 3 “Progetti giovanili”

L’azione 3 del programma intende realizzare interventi rivolti a minori e giovani di Paesi terzi, per sostenerli nel loro processo di crescita personale ed integrazione sociale. La scuola, a tutti i livelli di istruzione, rappresenta un ambito di intervento strategico e prioritario a supporto dei processi di integrazione. Si intende pertanto qualificare l’offerta didattica ed i servizi di sostegno per i gli alunni stranieri che, specialmente a seguito del loro ingresso in Italia, manifestano bisogni specifici di accompagnamento e formazione, necessari a garantire l’effettività del loro diritto all’istruzione e la loro piena integrazione sociale.
Merita di essere valorizzato il protagonismo sociale dei giovani immigrati, in particolare espresso attraverso le associazioni da essi costituite, con particolare riguardo alle seconde generazioni.
La tutela dei minori stranieri non accompagnati che risiedono nel territorio italiano rappresenta un settore di intervento di grande rilevanza, in ragione della particolare vulnerabilità legata all’assenza del contesto familiare di origine.

A titolo esemplificativo si indicano alcuni ambiti di riferimento ai fini della partecipazione all’avviso:

  • servizi di supporto all’accoglienza e all’inserimento degli alunni stranieri, con particolare attenzione agli aspetti conoscitivi (nel ricostruire la storia scolastica e linguistica dell’alunno), didattici (nel rilevare i bisogni individuali di apprendimento) ed organizzativi (nella definizione di modalità didattiche, tempi e risorse per l’attivazione di servizi dedicati);
  • azioni di sostegno all’apprendimento dell’italiano come lingua seconda per studenti di recente immigrazione (si richiama l’attenzione in particolare sugli studenti neo arrivati nelle scuole secondarie e sulle difficoltà dei “passaggi” tra livelli di scuola);
  • valorizzazione del plurilinguismo attraverso azioni per il mantenimento della lingua d’origine e per dare visibilità alle diverse lingue ed alfabeti degli alunni e studenti migranti;
  • azioni di mediazione, anche linguistica, e accompagnamento tra studenti di seconda generazione (“tutor”) e studenti di recente immigrazione o, in una dimensione di “peer education”, rivolti a giovani di età inferiore;
  • progetti di dialogo interculturale, educazione alla diversità, gestione dei conflitti e valorizzazione dei patrimoni culturali d’origine realizzati in ambito scolastico;
  • progetti di supporto, orientamento e sostegno rivolti ai minori, per contrastare il fenomeno della dispersione scolastica, in particolare nell’ambito della scuola secondaria superiore;
  • interventi volti a facilitare il dialogo e le relazioni tra scuola, famiglia e territorio con particolare attenzione a tre dimensioni: scelta consapevole della scuola, coinvolgimento della famiglia al momento dell’accoglienza; partecipazione attiva e corresponsabile alle attività della scuola;
  • costruzione di patti di territorio e reti tra scuole, associazioni, enti locali, con particolare attenzione alle scuole a forte presenza di allievi stranieri, in particolare nei territori o quartieri a forte densità migratoria e complessità sociale;
  • interventi di accoglienza e inclusione sociale rivolti ai minori stranieri di recente ingresso in Italia a seguito di ricongiungimento familiare;
  • progetti di promozione sociale che coinvolgano attivamente le seconde generazioni di stranieri, valorizzando il loro protagonismo, la partecipazione attiva, il dialogo interculturale e l’accesso alla
  • cittadinanza;
  • interventi di accoglienza, orientamento e sostegno rivolti a minori stranieri non accompagnati.

La domanda di ammissione deve essere redatta compilando correttamente ed integralmente la modulistica presente sul portale.

I Soggetti Proponenti devono presentare i progetti utilizzando esclusivamente il portale

La data di scadenza per la presentazione delle proposte è il 7 dicembre 2012.

Data : 
23 Ottobre, 2012
Data fine: 
7 Dicembre, 2012