Formazione all'imprenditorialità. Invito a presentare proposte (scadenza: 16/04/2012)

Sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea, serie C 22 del 27 gennaio 2012, è stato pubblicato un invito a presentare proposte N. 28/G/ENT/CIP/12/E/N01C01 per la formazione all'imprenditorialità.

Il presente invito ha lo scopo di concorrere all'attuazione del principio 1 dello "Small Business Act" e dell'agenda di Oslo per la formazione all'imprenditorialità in Europa. Lo "Small Business Act" raccomanda di stimolare lo spirito innovativo e imprenditoriale dei giovani introducendo l'imprenditorialità come materia d'insegnamento nei programmi scolastici e dando la dovuta importanza all'imprenditorialità nella formazione degli insegnanti.
Il presente invito ha quindi l'obiettivo di promuovere progetti che presentano un forte valore aggiunto a livello europeo nell'ambito della formazione all'imprenditorialità. Le azioni sono rivolte a insegnanti e giovani nell'insegnamento primario, secondario e superiore.

I progetti che saranno finanziati avranno uno dei seguenti obiettivi (priorità):

Lotto 1

  1. Creazione di modelli transeuropei che permettano agli insegnanti delle scuole primarie e secondarie di sviluppare competenze e metodi per introdurre la formazione all'imprenditorialità in diverse materie d'insegnamento e in vari contesti.
  2. Concezione, organizzazione e realizzazione di seminari transeuropei per gli insegnanti di imprenditorialità negli istituti d'istruzione superiore (università, scuole di direzione aziendale, facoltà di scienze applicate, ecc.).

Lotto 2

  • Creazione di una piattaforma europea online per docenti/formatori, che permetta lo scambio transfrontaliero di buone prassi, metodi e materiale didattico nel campo della formazione all'imprenditorialità.
  • Lotto 3

Sviluppo e sperimentazione di un quadro comune europeo di strumenti e di indicatori per valutare la mentalità, le attitudini e le competenze imprenditoriali acquisite dagli studenti nella formazione all'imprenditorialità.
 

Le proposte devono perseguire uno degli obiettivi (priorità) sopramenzionati. I candidati devono indicare chiaramente nelle loro proposte per quale lotto intendono candidarsi. Le attività devono presentare un chiaro valore aggiunto europeo e favorire l'integrazione europea e la cooperazione transfrontaliera.
I progetti devono contribuire alla soluzione di un problema che può essere risolto meglio a livello europeo ed alla creazione di nuovi modelli che possano essere adottati in tutta Europa. Deve essere garantita la sostenibilità dei progetti dopo che si sarà concluso il finanziamento dell'UE.

Sono ammissibili le candidature di persone giuridiche dei seguenti paesi:
1) Stati membri dell'UE;
2) paesi del SEE: Liechtenstein e Norvegia;
3) paesi candidati: Croazia, ex Repubblica iugoslava di Macedonia, Islanda, Montenegro e Turchia;
4) Albania, Israele e Serbia (partecipanti al programma Competitività e innovazione).
I candidati devono costituire un consorzio transnazionale con organizzazioni partner di almeno altri due paesi.
Si applicano inoltre le seguenti regole:
1) i partner dell'organizzazione capofila devono soddisfare gli stessi criteri di ammissione dei candidati; il candidato è il coordinatore;
2) i candidati devono essere persone giuridiche;
3) i candidati devono essere organismi pubblici o privati operanti principalmente nel campo della formazione all'imprenditorialità. Tali organismi possono essere:

  • amministrazioni pubbliche a tutti i livelli,
  • autorità nazionali, regionali e locali,
  • istituti d'istruzione (scuole primarie e secondarie, scuole professionali, università, ecc.),
  • ONG, associazioni e fondazioni attive nei campi pertinenti,
  • prestatori di servizi di istruzione e formazione (pubblici e privati),
  • camere di commercio e industria e organismi simili,
  • associazioni professionali e reti di sostegno per le imprese;

4) le persone giuridiche devono essere regolarmente costituite e registrate a norma di legge. Se un organismo o un'organizzazione non sono costituiti a norma di legge, una persona fisica sarà designata come legalmente responsabile.
 

Il bilancio massimo stanziato per l'operazione è di circa 2 450 000 EUR.

Le candidature devono essere inviate alla Commissione entro il 16 aprile 2012.

Il testo integrale dell'invito a presentare proposte e i moduli di domanda sono disponibili sul server europa.

Data : 
27 Gennaio, 2012
Data fine: 
16 Aprile, 2012