Lotta contro il tabacco. La Commissione europea avvia una campana paneuropea

"Gli ex fumatori sono inarrestabili" è lo slogan della campagna su scala dell'UE avviata a Bruxelles, 16 giugno 2011 da John Dalli, Commissario europeo responsabile per la salute e la politica dei consumatori.

Il tabacco è la principale causa di morte evitabile nell'Unione europea e si stima sia responsabile della perdita di più di 650 000 vite umane nell'Unione europea ogni anno. Una persona su tre fuma. La campagna triennale  lanciata dalla Commissione europea darà rilievo agli aspetti positivi derivanti dalla cessazione del vizio del fumo e farà leva su un mix coordinato di pubblicità, reti sociali, eventi e strumenti pratici per raggiungere i fumatori e aiutarli a smettere.

La campagna è rivolta ai fumatori dai 25 ai 34 anni, una categoria comprendente quasi 28 milioni di persone nell'UE. La campagna intende dare rilievo ai benefici che i fumatori possono trarre dall'abbandono del vizio del fumo e fa ricorso ad ex fumatori e ai risultati che hanno ottenuto indicandoli quali modelli per ispirare quanti desiderano smettere. La campagna fornisce inoltre ai fumatori un aiuto pratico per smettere di fumare grazie a uno strumento innovativo di "iCoach".

Il primo anno della campagna prevede lo sviluppo e il radicamento del concetto. Gli anni successivi si concentreranno sui vantaggi per gli ex fumatori: vantaggi sul piano fisico, personale e anche finanziario. Un'attenzione particolare verrà riservata a gruppi specifici quali le donne e le classi socioeconomiche inferiori. Ciò assicurerà che il messaggio della campagna "Gli ex fumatori sono inarrestabili" sia adattato ai diversi tipi di pubblico nazionale e ai diversi gruppi demografici e raggiunga ogni angolo dell'UE.

 

Tag: