Media 2007. Bando per il sostegno al video on demand (scadenza: 25/06/2012)

Sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea, serie C 88 del 24 marzo 2012, è stato pubblicato un invito a presentare proposte - EACEA/09/12 per il sostegno al video on demand e alla distribuzione cinematografica digitale.

Il presente avviso di invito a presentare proposte si basa sulla decisione n. 1718/2006/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 novembre 2006, relativa all’attuazione di un programma di sostegno al settore audiovisivo europeo (MEDIA 2007).
Una delle misure da porre in essere nel quadro di tale decisione è il sostegno al video on demand e alla distribuzione cinematografica digitale.
Il sistema di video on demand e di distribuzione cinematografica digitale costituisce uno dei modi in cui il programma MEDIA 2007 garantisce che le ultime tecnologie e tendenze siano integrate nelle pratiche commerciali dei beneficiari del programma.
L’obiettivo principale
di tale sistema è il sostegno alla creazione e all’utilizzazione di cataloghi di opere europee da distribuire in formato digitale a livello internazionale a un più vasto pubblico e/o a gestori di sale cinematografiche mediante servizi di distribuzione avanzati, integrando ove necessario sistemi di sicurezza digitali per proteggere i contenuti on line.
Il presente avviso è destinato alle società europee le cui attività contribuiscono al conseguimento degli obiettivi di cui sopra.
I candidati devono avere la loro sede in uno dei seguenti paesi:

  • i 27 paesi dell’Unione europea,
  • paesi SEE,
  • la Svizzera,
  • la Croazia,
  • la Bosnia e l'Erzegovina (a condizione che il processo di negoziazione sia ultimato e la partecipazione di tale paese al programma MEDIA sia formalizzata).

Le azioni ammissibili nell’ambito del presente invito a presentare proposte sono le seguenti:

  1. Video on Demand (VoD): servizio che consente all’utente di selezionare opere audiovisive da un server centrale per visionarle su uno schermo a distanza in tempo reale e/o scaricandole;
  2. Distribuzione cinematografica digitale (DCD): consegna digitale (ad uno standard commerciale accettabile) di «contenuti essenziali» (Core Content), ovvero lungometraggi, film o serie televisivi, corti (fiction, animazione e documentari creativi) a sale cinematografiche per sfruttamento commerciale (tramite disco rigido, satellite, online ecc.).

La durata minima delle azioni è di 3 anni.
Le nuove azioni devono iniziare tra il 1 luglio 2012 e il 1 marzo 2013.

Ogni azione presentata ammissibile sarà valutata sulla base dei seguenti criteri di aggiudicazione:

  • catalogo e linea editoriale (10 %),
  • dimensione europea del catalogo (20 %),
  • qualità e rapporto costo/efficacia del modello commerciale presentato (20 %),
  • strategia di marketing (20 %),
  • aspetti innovativi dell’azione (10 %),
  • dimensione del consorzio e della rete (10 %),
  • pubblico destinatario e impatto potenziale (10 %).

Il bilancio complessivo disponibile è di 6 725 000 EUR.
Il contributo massimo per azione nel quadro delle presenti linee guida è di 1 000 000 EUR.
Il contributo finanziario avrà luogo sotto forma di sovvenzione. Il contributo finanziario assegnato non potrà superare il 50 % dei costi ammissibili.
L’Agenzia si riserva il diritto di non attribuire l’intero ammontare dei fondi a disposizione.

Le domande devono essere presentate all’Agenzia esecutiva (EACEA) entro e non oltre il 25 giugno 2012.
Saranno ammesse unicamente le domande presentate mediante il modulo ufficiale, debitamente firmato dalla persona autorizzata ad assumere impegni vincolanti a nome dell’organizzazione richiedente. Le buste devono indicare chiaramente quanto segue: MEDIA 2007 — Video on Demand e distribuzione cinematografica digitale — EACEA/09/12

Le linee guida dettagliate, unitamente al modulo di domanda, sono disponibili al seguente indirizzo Internet.