Opportunità sui fondi Ue a portata di click grazie al nuovo sito Ansa

Contribuire a cogliere tutte le opportunità offerte dai tanti fondi europei a disposizione dell'Italia e far conoscere meglio ai cittadini il valore aggiunto che queste risorse hanno dato e possono ancora dare alla crescita e allo sviluppo del Paese: questi gli obiettivi del nuovo sito Ansa "La tua Europa, le scelte dell'Ue per lo sviluppo", da oggi online.

Notizie, cifre, testimonianze dirette, multimedialità e social network sono gli strumenti attraverso i quali è ora possibile navigare con un click nell' articolato mondo dei finanziamenti e dei progetti europei.

Solo in Italia negli scorsi anni le risorse Ue, in particolare i fondi per lo sviluppo regionale (Fesr), hanno consentito tra l'altro la creazione di oltre 60 mila posti di lavoro, l'erogazione di aiuti finanziari a 51.700 piccole e medie imprese, l'estensione della banda larga ad altri 2,3 milioni di utenti. Dall'Ue sono arrivati anche 1,2 miliardi per la ricostruzione dopo il terremoto dell'agosto 2016 e fondi che hanno consentito il recupero di numerosi gioielli del patrimonio artistico e culturale.

"Rinforzare l'informazione sui risultati della politica di coesione e sull'uso dei fondi Ue in Italia è una priorità per la Commissione Europea", ha sottolineato Marc Lemaitre, direttore generale della Direzione Politiche Regionali della Commissione in occasione del lancio del nuovo sito realizzato anche grazie al contributo Ue. "Una maggiore conoscenza dell'impatto di questa politica serve ad avvicinare l'Unione europea ai cittadini e ad accrescere la consapevolezza di ciò che l'Europa finanzia sui territori".

Per il periodo 2014-2020 i fondi messi a disposizione dell'Italia nell'ambito della politica di coesione sono 42,6 miliardi, equivalenti a 703 euro per persona. Una cifra complessiva inferiore solo a quella assegnata alla Polonia (86 miliardi di euro). E ora è in corso un sempre più acceso confronto sulle risorse da assegnare per il periodo 2021-2027.

Le notizie da Bruxelles e dall'Italia (specie dal territorio) sulle iniziative realizzate e da realizzare, i fondi a disposizione, i problemi aperti, il prossimo bilancio ed altro ancora costituiscono la parte centrale del sito che anche attraverso i social network (con l'hashtag #latuaeuropa) intende raggiungere cittadini, enti locali e tutte le organizzazioni interessate a questi temi.

Nella sezione 'storie', attraverso reportage video, interviste, foto e testi, una serie di scrollytelling racconta poi, una volta al mese, un progetto emblematico dell'uso dei fondi Ue, a cominciare dalla rinascita della Reggia di Venaria. E un pacchetto di dossier, contenenti contributi video e infografiche, entra nel dettaglio dei finanziamenti europei e fornisce le 'istruzioni per l'uso'. Tra le varie azioni messe in campo anche delle 'sentiment analysis' sulle attese dei cittadini e le loro valutazioni su quanto finora fatto.

Il nuovo sito è raggiungibile dalla home page del sito Ansa Europa.

Tag: