Pericle IV 2021-2027 (proposta)

Azioni: 

il programma fornisce sostegno finanziario alle seguenti azioni:

 

  • (a) lo scambio e la diffusione di informazioni, in particolare attraverso l’organizzazione di workshop, riunioni e seminari, tra cui la formazione, tirocini mirati e scambi di personale delle autorità nazionali competenti e altre azioni analoghe. Lo scambio di informazioni verte, tra l’altro, su quanto segue:
    • le metodologie di controllo e di analisi dell’impatto economico e finanziario della contraffazione monetaria;
    • il funzionamento delle banche dati e dei sistemi di allarme rapido;
    • l’utilizzo di strumenti di individuazione attraverso, in particolare, applicazioni informatiche;
    • i metodi d’inchiesta e di indagine;
    • l’assistenza scientifica, incluso il monitoraggio dei nuovi sviluppi;
    • la protezione dell’euro all’esterno dell’Unione;
    • azioni di ricerca;
    • la messa a disposizione di competenze operative specialistiche;
  • (b) l’assistenza tecnica, scientifica e operativa che risulti necessaria nell’ambito del programma, in particolare:
    • qualsiasi misura adeguata che consenta di costituire a livello di Unione strumenti pedagogici, quali manuali della legislazione unionale, bollettini d’informazione, manuali pratici, glossari e lessici, basi di dati, in particolare in materia di assistenza scientifica o sorveglianza tecnologica, o applicazioni informatiche di supporto quali i software;
    • la realizzazione di studi pertinenti aventi un interesse pluridisciplinare e transnazionale, compresa la ricerca su caratteristiche di sicurezza innovative;
    • sviluppo di strumenti e metodi di sostegno tecnico alle azioni di individuazione a livello di Unione;
    • assistenza per la cooperazione nelle operazioni che coinvolgono almeno due Stati quando essa non sia fornita da altri programmi delle istituzioni e degli organismi europei;
  • (c) l’acquisto delle attrezzature che saranno utilizzate dalle autorità specializzate nella lotta alla contraffazione monetaria di paesi terzi per la protezione dell’euro contro la contraffazione monetaria.

Le azioni previste dal programma possono essere organizzate congiuntamente dalla Commissione e da altri partner aventi le competenze richieste, quali:

  • le banche centrali nazionali e la Banca centrale europea (BCE);
  • i Centri di analisi nazionali (NAC) e i Centri nazionali di analisi delle monete (CNAC);
  • il Centro tecnico-scientifico europeo (CTSE) e le zecche;
  • Europol, Eurojust e Interpol;
  • gli uffici centrali nazionali per la lotta contro la contraffazione monetaria di cui all’articolo 12 della Convenzione internazionale per la repressione del falso nummario firmata a Ginevra il 20 aprile 1929 30 , nonché gli altri servizi specializzati nella prevenzione, individuazione e contrasto della contraffazione monetaria;
  • le strutture specializzate in materia di tecnica di reprografia e di autentificazione, gli stampatori e incisori;
  • organismi diversi da quelli elencati sopra in possesso di conoscenze tecniche particolari, inclusi, se del caso, organismi di paesi terzi e, in particolare, di paesi aderenti e di paesi candidati all’adesione; 
  • gli enti privati che abbiano sviluppato e dimostrato conoscenze tecniche e le squadre specializzate nell’individuazione di banconote e monete contraffatte.
Paesi partecipanti: 
  • Stati Membri dell'UE

I progetti possono includere partecipanti di paesi terzi, se ciò è importante ai fini del conseguimento degli obiettivi del programma.

Obiettivi: 

L’obiettivo generale del programma è :

  • prevenzione e lotta alla contraffazione monetaria e alle relative frodi, migliorando così la competitività dell’economia dell’Unione e assicurando la sostenibilità delle finanze pubbliche.

 

L’obiettivo specifico del programma è:

  • protezione delle banconote e delle monete in euro contro la contraffazione monetaria e le relative frodi, sostenendo e integrando le iniziative avviate dagli Stati membri e assistendo le competenti autorità nazionali e dell’Unione nei loro sforzi per sviluppare, tra di loro e con la Commissione, una stretta e regolare cooperazione e uno scambio delle migliori prassi, coinvolgendo anche, se del caso, i paesi terzi e le organizzazioni internazionali.
Beneficiari: 

Il programma tiene conto degli aspetti transnazionali e pluridisciplinari della lotta contro la contraffazione monetaria ed è rivolto ai seguenti gruppi di partecipanti:

  • il personale delle agenzie competenti nell’individuazione e nella lotta contro la contraffazione monetaria (in particolare le forze di polizia, le autorità doganali e le amministrazioni finanziarie in funzione delle varie competenze sul piano nazionale);
  • il personale dei servizi di informazione;
  • i rappresentanti delle banche centrali nazionali, delle zecche, delle banche commerciali e degli altri intermediari finanziari, in particolare per quanto riguarda gli obblighi degli istituti finanziari;
  • i magistrati, gli avvocati e i membri dell’ordine giudiziario specializzati in questo settore;
  • qualsiasi altro gruppo di specialisti interessato, quali le camere di commercio e dell’industria o qualsiasi struttura in grado di raggiungere piccole e medie imprese, commercianti e corrieri.
Finanziamento: 

La dotazione finanziaria proposta per l’attuazione del programma per il 2021-2027 è di 7.700.000 euro.

L’importo può essere usato per l’assistenza tecnica e amministrativa finalizzata all’attuazione del programma, ad esempio per attività di preparazione, sorveglianza, controllo, audit e valutazione, anche riguardanti i sistemi informatici istituzionali.

 

Durata: 

2021-2017

Documentazione: 

Proposta di regolamento del programma Pericle IV.

Tipo programma: 
2021-2027