Progetto pilota "nuove conoscenze per una gestione integrata delle attività umane nel mare". Pubblicato il bando

E' stato pubblicato, sul sito web della Direzione Generale europea "Ambiente", il bando europeo per il Progetto pilota: nuove conoscenze per una gestione integrata delle attività umane nel mare.

Il progetto pilota si propone di esplorare e sviluppare una serie di aspetti in grado di supportare il processo di MSFD (Marine Strategy Framework Directive) in materia di monitoraggio.

Saranno finanziate le seguenti attività:

  • programmi integrati multi-disciplinari di monitoraggio volti a massimizzare l'utilizzo delle risorse esistenti (ad esempio, il tempo nave), migliorando l'efficienza dei programmi esistenti (vale a dire l'utilizzo di capacità di riserva);
  • programmi di monitoraggio comuni nelle regioni marine che aiutino a creare sinergie tra gli Stati membri sul modo in cui è monitorato e valutato l'ambiente marino, e potenzialmente in grado di ridurre i costi complessivi;
  • programmi che mirino ad affrontare in modo equilibrato la gamma delle attività umane e dei loro principali fattori di pressione e gli impatti sull'ambiente marino all'interno di una regione. Questo può includere migliore campionamento spaziale o temporale per valutare la distribuzione e l'entità delle pressioni e del loro impatto, tecniche alternative quali requisiti 'intera area' indirizzo piuttosto che tradizionale 'singole stazioni' approcci (o una combinazione dei due approcci);
  • strumenti decisionali che aiutino a realizzare programmi di monitoraggio di progettazione efficaci ed efficienti (ad esempio, per determinare la risoluzione spaziale e temporale necessaria o la possibilità di integrazione di tecniche) trasferibili ad altre regioni.

Obiettivo del presente progetto pilota è quello di sviluppare nuovi concetti e strumenti decisionali per la gestione integrata di monitoraggio per l'ambiente marino per supportare la gestione delle attività umane nelle acque marine UE.
Il progetto dovrà sviluppare strategie di monitoraggio integrate in regioni pilota selezionate, sulla base di campionamenti esistenti in varie discipline (fisica, chimica, biologica) e la portata del potenziale di tali programmi di monitoraggio comuni (all'interno e tra gli Stati membri). Avrà lo scopo di sviluppare approcci strategici per il monitoraggio integrato delle pressioni da attività umane e i loro effetti sull'ambiente a sostegno di future iniziative legislative e altre MSFD. Lo sviluppo di tali strumenti di monitoraggio e dei programmi integrati servirà a raggiungere gli obiettivi del MSFD, contribuendo in particolare all'obbligo degli Stati membri di sviluppare programmi di monitoraggio entro il 2014. I risultati del progetto pilota (ad esempio, le strategie, gli strumenti) devono poter essere trasferibili ad altre regioni dell'UE. Idealmente, saranno selezionate aree marine in diverse regioni pilota e sarà chiesto loro di collaborare alla realizzazione dei progetti.

Al fine di poter beneficiare di una sovvenzione, i candidati devono:

  • essere organismi pubblici o privati, soggetti e istituzioni, organizzazioni non governative, università e / o istituti di ricerca o organizzazioni internazionali;
  • essere registrati in uno Stato membro dell'UE, la Croazia o la Turchia;
  • essere direttamente responsabile della preparazione e gestione dell'azione. Le domande presentate da un organismo che agisce come intermediario per un terzo non sono accettabili.

Il budget a disposizione per il presente invito è di 2.000.000 euro.

La sovvenzione prevista copre fino al 90% delle spese ammissibili.

La data di scadenza per la presentazione delle proposte è il: 19 dicembre 2012.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul portale Europa

Tag: 
Data : 
23 Ottobre, 2012
Data fine: 
19 Dicembre, 2013