Programma di Apprendimento permanente. Bando EACEA/09/10 nell'ambito del programma Leonardo da Vinci (scadenza 16/07/2010)

Sulla Gazzetta ufficiale dell'Unione europea serie C 85 del 31 marzo 2010, è stato pubblicato un invito a presentare proposte DG EACEA 09/10 nell'ambito del programma di istruzione e formazione nell’arco della vita — Programma Leonardo da Vinci.

Il Programma Leonardo da Vinci fa parte del più ampio programma - lo sviluppo e il coordinamento dei progetti concreti che sperimentano/promuovono l'utilizzo del quadro europeo di riferimento per la garanzia della qualità all’interno e attraverso i paesi e mirano a migliorare la qualità dei sistemi e dell’erogazione di formazione;- lo sviluppo e l’introduzione in rete di organismi competenti responsabili dello sviluppo politico e l'applicazione pratica delle iniziative nel settore della garanzia della qualità nell’istruzione e nella formazione professionali, a diversi livelli.Possono partecipare a questo invito a presentare proposte:- gli organismi, gli istituti, le istituzioni o le autorità pubbliche competenti, responsabili direttamente o per delega di un'autorità competente dell'applicazione della raccomandazione sull’istituzione di un quadro europeo di riferimento per la garanzia della qualità dell'istruzione e della formazione professionali (2009/C 155/01), in particolare i punti di riferimento nazionali e le istituzioni a cui questi ultimi sono legati;- le autorità competenti in materia di controllo della qualità dell'istruzione e della formazione professionali (ministeri, ispezioni, agenzie ecc.) nella misura in cui sono parti interessate per l’applicazione del quadro di riferimento.Ad ogni modo, l’organizzazione candidata e i suoi partner devono dimostrare di disporre della legittimità istituzionale per impegnarsi e intervenire, sul piano tecnico, politico e operativo, nei campi dell’insegnamentoe della formazione professionali, in particolare per quanto riguarda la garanzia di qualità e, più precisamente, la sperimentazione, lo sviluppo e l’applicazione del quadro di riferimento, con riferimento alla raccomandazione del Parlamento europeo e del Consiglio.Le domande di finanziamento possono essere presentate unicamente da consorzi costituiti da almeno 4 organismi provenienti da almeno 4 paesi eleggibili distinti fra loro.IT 31.3.2010 Gazzetta ufficiale dell’Unione europea C 85/17I candidati (comprese tutte le organizzazioni partner) devono essere residenti in uno dei seguenti paesi: i 27 Stati membri dell'Unione europea; i 3 paesi dell’AELS/SEE (Islanda, Liechtenstein, Norvegia); la Turchia. Almeno uno dei paesi del partenariato deve essere uno Stato membro dell’UE. Sono in corso dei negoziati con la Croazia, l'ex Repubblica jugoslava di Macedonia e la Svizzera per la loro partecipazione futura al programma LLL, che dipende appunto dall’esito di tali negoziati. Si prega di consultare il sito dell’Agenzia esecutiva per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura che aggiornerà la lista dei paesi partecipanti.Le attività che possono essere finanziate a titolo del presente invito a presentare proposte sono le seguenti:- sviluppo di orientamenti a livello dei sistemi d’istruzione e formazione professionali, in particolare dei sistemi di certificazione per garantire la qualità dei diversi processi;- elaborazione di strumenti e mezzi per l’applicazione del quadro di riferimento per la garanzia della qualità, applicati ai diversi attori interessati (erogatori di formazione, in particolare nel settore della formazione professionale iniziale);- attività di sensibilizzazione alla garanzia della qualità nell’istruzione e nella formazione professionali, in particolare al quadro di riferimento (conferenze, seminari o workshop nazionali o regionali) nell'ambito di una strategia di comunicazione pensata e ponderata, che sarà presentata nel progetto al fine di sviluppare l’appropriazione di una cultura della qualità da parte dei gruppi interessati;- studi di realizzazione di uno o più indicatori dell’allegato 2 della raccomandazione che istituisce il quadro di riferimento europeo per la garanzia di qualità nell'istruzione e nella formazione professionali a livello nazionale, in stretto coordinamento con i lavori realizzati a livello europeo all'interno della rete europea per la garanzia della qualità nell'istruzione e nella formazione professionali;- diffusione di strumenti o di materiale di riferimento esistenti o da sviluppare (guide di autovalutazione, guida per la realizzazione di un’azione in favore della qualità, …);- organizzazione di seminari o workshop dedicati all’ingegneria e alla realizzazione del quadro di riferimento al fine di sviluppare un'appropriazione della cultura della qualità e, in particolare, del quadro di riferimento;- messa a punto, collaudo e trasferimento di strumenti e di prassi innovative nel settore della garanzia della qualità nell’istruzione e la formazione professionali, in particolare degli strumenti sviluppati nell'ambito della rete ENQAVET (rete europea per la garanzia della qualità nell’istruzione e la formazione professionali);- realizzazione o rafforzamento di consorzi stabili o di piattaforme di cooperazione composte da istituzioni, autorità e organismi competenti (creazione di programmi di lavoro comuni, ideazione di procedure di cooperazione ecc.).La durata dei progetti va da un minimo 18 mesi a un massimo di 24 mesi. Le attività devono iniziare fra il 1 o gennaio 2011 e il 31 marzo 2011. Il bilancio totale assegnato al cofinanziamento di progetti ammonta a 1,2 Mio EUR. L’importo della sovvenzione accordata per progetto oscillerà fra 50 000 e 200 000 EUR. L’assistenza finanziaria dell’Agenzia non può superare il 75 % del totale dei costi ammissibili.L'Agenzia si riserva la possibilità di non assegnare tutti i fondi disponibili.La data limita per l’invio delle candidature è fissata al 16 luglio 2010. I moduli presentati dopo la data limite non saranno presi in considerazione.Le istruzioni dettagliate per i candidati, nonché i moduli di candidatura, sono disponibili sul Programma di apprendimento permanente . Il presente invito a presentare proposte si riferisce alla concessione di sovvenzioni per il sostegno di progetti d’iniziativa nazionale per lo sviluppo di un approccio nazionale al fine di migliorare la garanzia della qualità del loro sistema d’istruzione e di formazione professionali, promuovendo e sviluppando l’uso del quadro Europeo di Riferimento per la garanzia della qualità nell’istruzione e nella formazione professionali. Il presente invito a presentare proposte persegue il fine di concedere delle sovvenzioni agli organismi competenti per la realizzazione della strategia nazionale per il miglioramento dei sistemi di garanzia della qualità e la promozione e lo sviluppo del quadro europeo di riferimento per la garanzia della qualità, al fine di aiutarli nei loro compiti e di sviluppare l'appropriazione di una cultura della qualità nelle parti interessate del settore dell’istruzione e della formazione professionali. Il presente invito a presentare proposte persegue il fine di assegnare delle sovvenzioni alle azioni volte a promuovere e sviluppare il quadro di riferimento. Ogni proposta si comporrà di due tipi di azioni che devono essere combinate fra loro:sito web dedicato al programma.