Programma Gioventù in azione. Bando per "Progetti volti a stimolare l’innovazione e la qualità"

Sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea, serie C 187 del 27 giugno 2012, è stato pubblicato un invito a presentare proposte — EACEA/19/12 nell'ambito del Programma "Gioventù in azione" per l'obiettivo secondario 4.4: Progetti volti a stimolare l’innovazione e la qualità"

Il presente invito a presentare proposte si prefigge l’obiettivo di sostenere progetti che mirino all’introduzione, all’attuazione e alla promozione di elementi innovativi e qualitativi nell’ambito dell’istruzione non formale e del lavoro nel settore della gioventù.

  • Tali approcci innovativi possono riguardare:
  • i contenuti e gli obiettivi connessi all’evoluzione del quadro della cooperazione europea nel settore della gioventù e alle priorità del programma "Gioventù in azione" e/o
  • i metodi utilizzati, che portano nuove idee e nuovi approcci nel campo dell’istruzione non formale e della gioventù.

Verrà data la precedenza a quei progetti che meglio rispecchiano le seguenti priorità:

i) Priorità permanenti del programma "Gioventù in azione"

  • partecipazione dei giovani;
  • diversità culturale;
  • cittadinanza europea;
  • coinvolgimento di giovani con minori opportunità.

ii) Priorità annuali del programma "Gioventù in azione"

  • disoccupazione, povertà ed emarginazione giovanili;
  • spirito d’iniziativa, creatività, senso imprenditoriale e occupabilità;
  • Attivà sportive accessibile a tutti e attività all’aperto;
  • sfide globali dell’ambiente e mutamenti climatici.

Le proposte devono essere presentate da organizzazioni o reti senza scopo di lucro attive nel campo della gioventù.

Tali organizzazioni o reti possono essere:

  • organizzazioni giovanili non governative;
  • enti pubblici a livello regionale o locale.

Ciò vale nel caso sia delle organizzazioni richiedenti sia delle organizzazioni partner.

Al momento della scadenza per la presentazione delle proposte, i candidati devono essere legalmente residenti da almeno due (2) anni in uno dei paesi aderenti al Programma.
I paesi del Programma sono i seguenti:

  • gli Stati membri dell’Unione europea
  • gli Stati dell’Associazione europea di libero scambio (EFTA): Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera;
  • i paesi candidati che beneficiano di una strategia di preadesione conformemente ai principi generali nonché alle condizioni e modalità generali stabiliti negli accordi quadro conclusi con questi paesi in vista della loro partecipazione ai programmi comunitari: Croazia e Turchia.

I progetti devono essere realizzati da un partenariato transnazionale di almeno quattro (4) promotori di paesi diversi del Programma (ivi compresa l’organizzazione richiedente), di cui almeno uno (1) Stato membro dell’Unione europea.
Conformemente al presente invito a presentare proposte si ricorda che non può essere presentata più di una proposta di progetto da parte dello stesso candidato.
Le persone fisiche non possono richiedere una sovvenzione nell’ambito del presente invito a presentare proposte.

Il progetto deve prevedere attività senza scopo di lucro correlate al campo della gioventù e dell’istruzione non formale.
Le attività devono essere avviate tra il 1  gennaio 2013 e il 30 aprile 2013.
La durata minima di un progetto è di 12 mesi e la durata massima è di 18 mesi.

L’importo totale stanziato per il cofinanziamento dei progetti nell’ambito del presente invito è stimato in 1.500.000 euro. Il contributo dell’Agenzia non può superare il 70 % del totale delle spese ammissibili di un progetto.
La sovvenzione massima sarà di 100.000 euro.
La data di scadenza per la presentazione delle domande è il 3 settembre 2012.
Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito web dedicato al programma.

Tag: 
Data : 
27 Giugno, 2012
Data fine: 
3 Settembre, 2012