Programma Hercule II. Bando per il supporto tecnico nelle indagini contro la frode e corruzione

L'invito a presentare proposte OLAF/2012/D5/02 per il supporto tecnico all'aimpiego, da parte delle autorità nazionali, di speciali strumenti e metodi d'indagine nella lotta contro la frode e la corruzione, nonché assistenza tecnica per potenziare le ispezioni di container e camion alle frontiere esterne dell'UE, anche nel campo della lotta al contrabbando e alla contraffazione di sigarette, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'UE serie C 135 del 9 maggio 2012 nell'ambito del programma Hercule II e ripubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea serie C 230 del 1 agosto 2012.

Il presente invito è rivolto ad amministrazioni nazionali o regionali di uno Stato membro o di un paese non appartenente all’Unione europea, come definiti in appresso, che promuova il rafforzamento dell’azione europea volta a tutelare gli interessi finanziari dell’Unione europea.

I richiedenti di paesi non appartenenti all’Unione europea devono risiedere in:

  • paesi in via di adesione;
  • paesi dell’EFTA/SEE, conformemente alle condizioni stabilite nell’accordo SEE;
  • paesi candidati associati all’Unione europea conformemente alle condizioni previste negli accordi di associazione o nei loro protocolli addizionali relativi alla partecipazione a programmi dell’Unione europea, conclusi o da concludere con questi paesi.

Le azioni ammissibili per l’assistenza tecnica consistono in:

  • supporto tecnico all’impiego, da parte delle, autorità nazionali, di speciali strumenti e metodi d’indagine nella lotta contro la frode e la corruzione e
  • assistenza tecnica per potenziare le ispezioni di container e camion alle frontiere esterne dell’UE, anche nel campo della lotta al contrabbando e alla contraffazione di sigarette.

L’assistenza tecnica deve rafforzare le capacità e la logistica degli Stati membri assegnate alle unità di supporto tecnico operativo nell’ambito della lotta contro la frode, in particolare le azioni volte ad istituire, migliorare o ammodernare le condizioni esistenti a livello di:

  • sistemi automatizzati di riconoscimento dei codici dei container,
  • sistemi automatizzati di riconoscimento delle targhe,
  • apparecchiature tecniche di sorveglianza elettronica,
  • apparecchiature tecniche di sorveglianza mobile,
  • apparecchiature tecniche per l’acquisizione e l’analisi di prove digitali,
  • apparecchiature tecniche per comunicazioni cifrate,
  • apparecchiature e dispositivi per l’individuazione di merci contrabbandate e contraffatte sulla base delle caratteristiche del loro odore.

Le proposte saranno valutate secondo i seguenti criteri di aggiudicazione:

  • coerenza della proposta con gli obiettivi dell’OLAF in materia di assistenza tecnica;
  • grado di preparazione e di organizzazione della misura, nonché chiarezza e precisione degli obiettivi; della concezione e della programmazione di questa;
  • rapporto costo-efficacia: coerenza tra i costi del progetto e i relativi obiettivi;
  • natura intersettoriale della proposta;
  • compatibilità del progetto con le attività svolte o previste in relazione alle priorità politiche dell’Unione in materia di prevenzione delle frodi a danno del bilancio dell’UE (prevenzione, analisi delle informazioni, metodi di cooperazione, ecc.);
  • compatibilità del progetto con progetti analoghi realizzati in altri Stati membri e da altri organismi di contrasto e agenzie doganali nazionali;
  • possibilità di utilizzare i risultati (ad esempio mediante una distribuzione mirata) per rafforzare la cooperazione e l’efficacia nel settore della lotta contro la frode («mainstreaming»).

Se diversi progetti risultano pari merito in base ai criteri di aggiudicazione, saranno privilegiati ai fini del finanziamento, in ordine decrescente:

  • proposte internazionali che riguardano la cooperazione attraverso l’Unione europea,
  • proposte che rendono possibile un’equa ripartizione geografica,
  • richiedenti che non abbiano ricevuto sovvenzioni negli anni precedenti per lo stesso progetto o per un progetto analogo.

La dotazione finanziaria totale disponibile ammonta a 3 750 000 EUR.
È disponibile uno stanziamento di 2 000 000 EUR per le proposte presentate entro il primo termine del 31 maggio 2012. Il resto, pari a 1 750 000 EUR, e il saldo della dotazione della prima fase saranno disponibili per le proposte presentate prima del secondo termine, fissato al 13 settembre 2012.
Il contributo finanziario assumerà la forma di una sovvenzione. Il contributo finanziario concesso non supererà il 50 % dei costi ammissibili.
La Commissione si riserva il diritto di non assegnare tutti i fondi disponibili.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito web dedicato al programma.
La prima data di scadenza per la presentazione delle domande è  31 maggio 2012 (prima fase). Il secondo termine è fissato al 13 settembre 2012.
 

Data : 
9 Maggio, 2012
Data fine: 
13 Settembre, 2012