Programma Hercule II. Pubblicato il bando per la parte "formazione"

Sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea, serie C 218 del 24 luglio 2012, è stato pubblicato un invito a presentare proposte per la parte "formazione" nell'ambito del programma Hercule II.

Hercule II è un programma d’azione comunitaria per la promozione di azioni nel settore della tutela degli interessi finanziari della Comunità.

L’invito concerne le attività di cui all’articolo 1 bis, lettera b), della decisione Hercule II, che prevede l’organizzazione di corsi di formazione, seminari e conferenze per sostenere la lotta contro la frode, la corruzione e ogni altra attività illecita, nonché l’elaborazione e l’attuazione di politiche in materia di prevenzione e di individuazione delle frodi.

Le proposte ammissibili al finanziamento possono essere presentate dai seguenti richiedenti:

  • ogni amministrazione nazionale o regionale di uno Stato membro o di un paese non appartenente all’Unione europea, che promuove il rafforzamento dell’azione dell’Unione volta a tutelare i propri interessi finanziari,
  • tutti gli istituti di ricerca e d’insegnamento, dotati di personalità giuridica da almeno un anno, situati e attivi in uno Stato membro o in un paese non appartenente all’Unione, che promuovono il rafforzamento dell’azione dell’Unione volta a tutelare i propri interessi finanziari,
  • ogni organismo senza scopo di lucro, dotato di personalità giuridica da almeno un anno e legalmente costituito in uno Stato membro o in un paese non appartenente all’Unione, che promuove il rafforzamento dell’azione dell’Unione volta a tutelare i propri interessi finanziari.

I paesi non appartenenti all’Unione europea sono: i paesi in via di adesione e i paesi candidati associati all’Unione europea, conformemente alle condizioni stabilite negli accordi di associazione o nei loro protocolli addizionali relativi alla partecipazione a programmi dell’Unione europea, conclusi o da concludere con questi paesi.

Le azioni ammesse a beneficiare del sostegno finanziario nell’ambito del presente invito devono riguardare l’organizzazione di attività di formazione volte a garantire lo sviluppo della base di conoscenze, lo scambio di informazioni, nonché l’individuazione e la diffusione delle buone pratiche.

Elenco non esaustivo delle attività di formazione sostenute:

  • formazione mediante conferenze, seminari, convegni, riunioni, simposi, e-learning, tavole rotonde e scambi di personale,
  • scambio di migliori pratiche (anche in materia di valutazione del rischio di frode).

Il contributo finanziario dell’UE alle attività proposte non può superare l’80 % dei costi ammissibili.

La dotazione finanziaria disponibile nell’ambito del presente invito ammonta a 1.000.000 di euro. Il contributo assumerà la forma di una sovvenzione. La Commissione si riserva il diritto di non assegnare tutti i fondi disponibili.

Tutte le informazioni necessarie (tipi di attività finanziate, destinatari, dotazione finanziaria, documenti) figurano sul sito web dedicato al programma.

Data : 
24 Luglio, 2012
Data fine: 
25 Settembre, 2012