Programma Progress. Bando per "Progetti di sperimentazione sociale"

Sul sito web della Direzione Generale Occupazione, "Affari sociali e Inclusione" è stato pubblicato il bando per "Progetti di sperimentazione sociale" del Programma Progress con scadenza 15 febbraio 2013.

Il presente invito a presentare proposte mira a migliorare la qualità e l'efficacia delle politiche sociali e a facilitare l'adeguamento alle nuove esigenze e sfide sociali. Con la sperimentazione gli attori coinvolti nelle riforme sulla protezione sociale dei paesi che partecipano al programma Progress, hanno la possibilità di valutare gli effetti delle riforme e dei cambiamenti politici prima di applicarli su larga scala. I progetti selezionati dovranno contribuire a sviluppare e testare approcci socialmente innovativi alle priorità della politica UE stabilite dalla Piattaforma europea contro la povertà e l'esclusione sociale (iniziativa faro di Europa 2020). I progetti dovrebbero contribuire a sviluppare e a testare approcci socialmente innovativi delle priorità politiche europee, nel contesto degli obiettivi sociali quali:

  • l'inclusione sociale dei gruppi vulnerabili come i rom, gli immigrati, i senzatetto e i giovani;
  • la qualità dei servizi per l'infanzia;
  • l'invecchiamento sano e attivo;
  • l' inserimento dei giovani nel mondo del lavoro.

I progetti dovranno rispettare il principio della parità tra uomini e donne.

I progetti dovranno trattare argomenti quali:

  • la realizzazione, la gestione e la metodologia di valutazione di esperimenti sociali;
  • le strategie per sviluppare gli esperimenti sociali e tradurre i risultati in misure politiche più ampie;
  • la cooperazione e le attività di rete.

Le aree di intervento sono le seguenti:

  • Promozione di misure a favore della gioventù per combattere e prevenire la disoccupazione giovanile e l'esclusione sociale;
  • Prestazione di servizi per l'infanzia di qualità, in linea con la Strategia per la parità tra donne e uomini (2010-2015) e la comunicazione in materia di Istruzione e Cura della prima infanzia (ECEC);
  • Promozione di un invecchiamento attivo e sano, sostenuta da azioni settoriali finalizzate a: migliorare lo stato di salute e la qualità della vita, sostenere la sostenibilità e l'efficienza dei servizi sanitari e dei servizi sociali e garantire le condizioni di lavoro dignitose prolungando la vita lavorativa.

Il bando si rivolge ad autorità nazionali o regionali competenti o a enti da queste incaricati. Nello specifico può trattarsi di autorità pubbliche o agenzie statali o semi-statali a livello nazionale o regionale, in particolare ministeri competenti o altri enti governativi con competenze decisionali nei settori dell'occupazione, della salute e delle politiche di protezione appartenenti ai paesi che partecipano al programma PROGRESS che sono:

  • i 27 paesi dell'Ue, paesi EFTA/SEE (Norvegia, Islanda, Liechtenstein)
  • i paesi candidati all'Ue (Turchia, Croazia, ex Repubblica iugoslava di Macedonia), 
  • la Serbia.

L’importo indicativo totale per questo invito è 4.200.000 di euro. Al settore della promozione giovanile saranno allocati 1.000.000 EUR.

Il contributo europeo non supererà l'80% dei costi totali ammissibili dell'azione. La sovvenzione richiesta deve essere compresa tra un minimo di 700.000 EUR e un massimo di 1.000.000 EUR.

La data di scadenza per la presentazione delle proposte è il 15 febbraio 2013.
 

Data : 
1 Dicembre, 2012
Data fine: 
15 Febbraio, 2013