Programma progress: invito a presentare proposte 2013 nel settore della diversità e lotta contro la discriminazione

Scade il 10 settembre la possibilità di presentare proposte di progetto nell'ambito dell'invito ristretto a presentare proposte 2013 del programma Progress.

Scade il 10 settembre la possibilità di presentare proposte di progetto nell'ambito dell'invito ristretto a presentare proposte 2013del programma Progress.
Gli obiettivi generali del presente programma sono i seguenti:

  • migliorare la conoscenza e la comprensione della situazione degli Stati membri e degli altri paesi partecipanti mediante l'analisi, la valutazione e l’attento controllo delle politiche;
  • appoggiare lo sviluppo di strumenti e metodi statistici e di indicatori comuni suddivisi, se del caso, per sesso e gruppo di età, nei settori contemplati dal programma;
  • sostenere e seguire, se del caso, l’attuazione della legislazione e degli obiettivi strategici della Comunità negli Stati membri e valutarne l'efficacia e l’impatto;
  • promuovere la creazione di reti, l’apprendimento reciproco, l’identificazione e la diffusione di buone prassi e di impostazioni innovative a livello europeo;
  • sensibilizzare maggiormente le parti interessate e il grande pubblico alle politiche e agli obiettivi comunitari attuati nel quadro di ciascuna delle cinque sezioni;
  • migliorare la capacità delle principali reti di livello europeo di promuovere, sostenere e sviluppare ulteriormente le politiche dell’Unione e, se del caso, i suoi obiettivi.
  • L'integrazione della dimensione di genere è promossa in tutte le sezioni e attività contemplate da questo programma.
     

Il programma è suddiviso nelle seguenti cinque sezioni:

  • occupazione;
  • protezione sociale e integrazione;
  • condizioni di lavoro;
  • diversità e lotta contro la discriminazione;
  • parità fra uomini e donne.

La sezione 4 "Diversità e lotta contro la discriminazione" sostiene l’applicazione efficace del principio della non discriminazione e ne promuove l’integrazione in tutte le politiche comunitarie:

  • migliorando la comprensione della situazione relativa alla discriminazione, in particolare mediante analisi e studi e, se  del caso, l’elaborazione di statistiche e indicatori, nonché valutando l'efficacia e l’impatto della legislazione, delle politiche e delle prassi in vigore;
  • sostenendo l’applicazione della legislazione comunitaria in tema di lotta contro la discriminazione mediante un monitoraggio efficace, l’organizzazione di seminari per coloro che sono attivi in questo settore e lo sviluppo di reti fra organismi specializzati nella lotta contro la discriminazione;
  • sensibilizzando, diffondendo informazioni e promuovendo il dibattito sulle principali sfide e questioni politiche relative alla discriminazione e all’integrazione della lotta contro la discriminazione in tutte le politiche comunitarie, anche tra le parti sociali, le ONG e le altre parti in causa;
  • sviluppando la capacità delle principali reti di livello europeo di promuovere e sviluppare ulteriormente gli obiettivi e le strategie comunitarie nella lotta contro la discriminazione.
Data : 
14 Giugno, 2013
Data fine: 
10 Settembre, 2013