Programmi UE di assistenza alla disattivazione nucleare (2021-2027) (proposta)

Azioni: 

Per il periodo 2021-2027, l'Unione europea prevede di assegnare:

  • 552 milioni di € alla Lituania a sostegno della disattivazione della centrale nucleare di Ignalina;
  • 118 milioni di € alla Bulgaria e alla Slovacchia. Nel caso della Bulgaria, l'obiettivo è la disattivazione delle unità da 1 a 4 della centrale nucleare di Kozloduy. Per la Slovacchia, si tratta della centrale nucleare di Bohunice V1;
  • 348 milioni di € per la disattivazione e la gestione dei rifiuti radioattivi di impianti di ricerca nucleari della Commissione e/o di proprietà del JRC.
  • 160 milioni di € alla sicurezza nucleare generale e ai controlli di sicurezza nucleari

 

Obiettivi: 

I programmi UE di assistenza alla disattivazione nucleare mirano ad assistere gli Stati membri nel processo di chiusura e decommissioning degli impianti nucleari nelle fasi finali del loro ciclo di vita, e a garantire allo stesso tempo il massimo livello di sicurezza per proteggere la salute dei lavoratori e della popolazione e per  prevenire il degrado ambientale.
 

Durata: 

2021-2017

Documentazione: 

Brochure "Un bilancio dell'UE moderno al servizio di un'Unione che protegge, da forza e difende"

Brochure Nuclear Safety and Decommissioning

 

 

Tipo programma: 
2021-2027