Sovvenzioni concesse ai partiti politici a livello europeo. Bando IX/2013

Il Parlamento europeo ha pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea, serie C 177 del 20 giugno 2012, un invito a presentare proposte IX-2013/01 per sovvenzioni concesse ai partiti politici a livello europeo

Il presente invito a presentare proposte riguarda le richieste di sovvenzione relative all'esercizio di bilancio 2013 per il periodo d'attività compreso tra il 1 gennaio 2013 e il 31 dicembre 2013. L'obiettivo della sovvenzione è sostenere il programma di lavoro annuale del beneficiario.
Verranno prese in considerazione esclusivamente le candidature scritte redatte conformemente al formulario di richiesta di sovvenzione che figura all'allegato 1 della summenzionata decisione dell'Ufficio di presidenza, che saranno inoltrate all'attenzione del Presidente del Parlamento europeo nel rispetto dei termini per la presentazione delle domande.

Per avere diritto a una sovvenzione, un partito politico a livello europeo deve soddisfare le seguenti condizioni:

  • a) avere personalità giuridica nello Stato membro in cui ha sede;
  • b) essere rappresentato, in almeno un quarto degli Stati membri, da membri del Parlamento europeo o nei parlamenti nazionali o regionali o nelle assemblee regionali, oppure aver ricevuto, in almeno un quarto degli Stati membri, almeno il tre per cento dei voti espressi in ognuno di tali Stati membri in occasione delle ultime elezioni del Parlamento europeo;
  • c) rispettare, in particolare nel suo programma e nella sua azione, i principi sui quali è fondata l'Unione europea, vale a dire i principi di libertà, di democrazia, di rispetto dei diritti dell'uomo, delle libertà fondamentali e dello Stato di diritto;
  • d) aver partecipato alle elezioni al Parlamento europeo o averne espresso l'intenzione.

Ai fini dell'applicazione delle disposizioni del regolamento (CE) n. 2004/2003, un membro del Parlamento europeo può appartenere a un solo partito politico a livello europeo [articolo 10, paragrafo 1, ultimo comma, del regolamento (CE) n. 2004/2003].
Alla luce di quanto precede, i partiti politici sono informati che dall'esercizio 2013 il Parlamento europeo applica la disposizione dell'articolo 3, paragrafo 1, lettera b), nel senso che un deputato al Parlamento europeo può soltanto essere membro del partito politico a livello europeo di cui è membro il suo partito politico nazionale.

Gli stanziamenti per l'esercizio 2013 all'articolo 402 del bilancio UE "Contributi ai partiti politici europei" ammontano complessivamente a 21 794 200 Euro. Tali stanziamenti sono subordinati all'approvazione dell'autorità di bilancio.
L'importo massimo
degli aiuti finanziari concessi dal Parlamento europeo non deve superare l'85 % dei costi ammissibili iscritti nei bilanci di funzionamento dei partiti politici a livello europeo. L'onere della prova spetta al partito politico interessato.
Il finanziamento viene effettuato sotto forma di sovvenzione di funzionamento come previsto dal regolamento finanziario e dalle modalità di esecuzione del regolamento finanziario. Le modalità di versamento della sovvenzione e gli obblighi relativi al suo utilizzo saranno determinati da una decisione di concessione di sovvenzione, il cui modello si trova all'allegato 2a della decisione dell'Ufficio di presidenza.

Il termine per l'inoltro delle domande è fissato al 30 settembre 2012. Non saranno ammesse le domande inoltrate dopo tale termine.
Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito Internet del Parlamento europeo.
 

Data : 
20 Giugno, 2012
Data fine: 
30 Settembre, 2012