Strumento per la cooperazione in materia di sicurezza nucleare - INSC2 2014-2020

Azioni: 

L’obiettivo “promozione di un'autentica cultura della sicurezza nucleare” sarà perseguito, tramite le misure seguenti:

  • sostegno agli organismi di regolamentazione e alle organizzazioni di sostegno tecnico;
  • potenziamento del quadro normativo, soprattutto per quanto riguarda la verifica e la valutazione, le attività autorizzative e di sorveglianza delle centrali nucleari e di altri impianti nucleari;
  • promozione di quadri regolamentari, procedure e sistemi efficaci per garantire un'adeguata protezione dalle radiazioni ionizzanti provenienti da materiale radioattivo, in particolare da sorgenti radioattive ad alta attività, e il loro smaltimento in condizioni di sicurezza;
  • l'adozione di misure efficaci per la prevenzione di incidenti con conseguenze radiologiche, compresa l'esposizione accidentale, nonché l'attenuazione delle eventuali conseguenze, per esempio, monitoraggio dell'ambiente in caso di rilasci radioattivi, progettazione ed esecuzione di misure di attenuazione e decontaminazione e cooperazione con organizzazioni nazionali e internazionali in caso di esposizione accidentale, e per la pianificazione, la preparazione e la risposta alle emergenze, la protezione civile e le misure di risanamento;
  • il sostegno finalizzato a garantire la sicurezza degli impianti e dei siti nucleari per quanto riguarda misure concrete di protezione destinate a ridurre i rischi di radiazioni esistenti per la salute dei lavoratori e della popolazione.

 
L’obiettivo “gestione responsabile e sicura del combustibile nucleare esaurito e dei rifiuti radioattivi” sarà perseguito, tramite le misure seguenti:

  • sostegno agli organismi di regolamentazione e alle organizzazioni di sostegno tecnico e potenziamento del quadro normativo, soprattutto per quanto riguarda la gestione responsabile e sicura del combustibile nucleare esaurito e dei rifiuti radioattivi;
  • sviluppo e attuazione di specifiche strategie e quadri per la gestione responsabile e sicura del combustibile esaurito e dei rifiuti radioattivi;
  • sviluppo e attuazione di strategie e quadri per lo smantellamento di impianti esistenti e la bonifica degli ex siti nucleari e siti dismessi per l'estrazione dell'uranio e il recupero e la gestione di oggetti e materiali radioattivi affondati in mare.

 
L’obiettivo “elaborazione di quadri e metodologie per l'applicazione di salvaguardie efficienti ed efficaci concernenti il materiale nucleare nei paesi terzi” si limita agli aspetti tecnici volti ad assicurare che minerali, materie grezze e materie fissili speciali non siano distolti dagli usi ai quali gli utilizzatori hanno dichiarato di destinarli. Esso è perseguito, in particolare, tramite le misure seguenti:

  • creazione del quadro normativo, delle metodologie, della tecnologia e degli approcci necessari per l'attuazione delle salvaguardie nucleari, compresi un'adeguata contabilità e il controllo dei materiali fissili a livello statale e di singoli operatori;
  • sostegno alle infrastrutture e alla formazione del personale.
Obiettivi: 

Strumento per la cooperazione in materia di sicurezza nucleare 2014-2020 sostituisce lo "Strumento per la cooperazione in materia di sicurezza nucleare" operativo nel periodo di programmazione 2007-2013.
 
3 sono i futuri obiettivi specifici:

  • la promozione di un'autentica cultura della sicurezza nucleare e l'attuazione degli standard più elevati di sicurezza nucleare e di radioprotezione e il miglioramento costante della sicurezza nucleare; 
  • la gestione responsabile e sicura del combustibile nucleare esaurito e dei rifiuti radioattivi, vale a dire, trasporto, pretrattamento, trattamento, condizionamento, stoccaggio e smaltimento, e lo smantellamento e la bonifica degli ex siti e impianti nucleari; 
  • l'elaborazione di quadri e metodologie per l'applicazione di salvaguardie efficienti ed efficaci concernenti il materiale nucleare nei paesi terzi
Paesi partecipanti: 

Tutti i paesi interessati alla cooperazione in materia di sicurezza nucleare.

Finanziamento: 

La dotazione finanziaria prevista è di 225,32 milioni di euro.

Durata: 

2014-2020

Documentazione: 

Regolamento (Euratom) n. 237/2014 del Consiglio, del 13 dicembre 2013, che istituisce uno strumento per la cooperazione in materia di sicurezza nucleare - Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea, serie L 77 del 15 marzo 2014
 
 
 

Tipo programma: 
2014-2020