Trasporti. La Commissione lancia una campagna d'informazione dei passeggeri sui loro diritti

Coloro che viaggiano potranno accedere più facilmente alle informazioni relative ai diritti di cui possono avvalersi durante i loro spostamenti in treno o in aereo grazie ad una campagna informativa a livello europeo lanciata oggi dalla Commissione europea in 23 lingue. Sebbene la Commissione negli ultimi anni abbia adottato delle norme per garantire che tutti gli utenti del trasporto ferroviario e aereo possano beneficiare degli stessi livelli di trattamento in tutta l'Unione europea, non tutti i passeggeri sono ben informati sui loro diritti.

Una campagna informativa a livello europeo lanciata il 29 giugno dalla Commissione europea in 23 lingue renderà più facilmente accessibili le informazioni relative ai diritti di cui possono avvalersi i cittadini europei durante i loro spostamenti in treno o in aereo. Sebbene la Commissione negli ultimi anni abbia adottato delle norme per garantire che tutti gli utenti del trasporto ferroviario e aereo possano beneficiare degli stessi livelli di trattamento in tutta l'Unione europea, non tutti i passeggeri sono ben informati sui loro diritti.

Per correggere tale situazione, a partire dagli in izi di luglio, in concomitanza con l'inizio del periodo delle vacanze estive, negli aeroporti e nelle stazioni ferroviarie verranno affissi dei manifesti che ricordano ai viaggiatori i loro diritti. Questi ultimi potranno inoltre consultare degli opuscoli gratuiti e un sito internet appositamente concepito in tutte le lingue ufficiali dell'Unione europea.

Nell'ambito della campagna "Your Passenger Rights At Hand" (I diritti del passeggero a portata di mano) è stato lanciato un sito internet attravreso il quale è possibile conoscere i diritti di cui ci si può avvalere per ogni modalità di trasporto. Saranno inoltre disponibili opuscoli e manifesti che specificano i diritti fondamentali dei passeggeri un po' dappertutto dalle stazioni ferroviarie agli aeroporti. Tutte le informazioni saranno disponibili in tutte le lingue ufficiali dell'UE in modo che sarà possibile essere informati nella propria lingua.

I diritti del passeggero stabiliscono a cosa si ha diritto qualora sorgano dei problemi durante il viaggio. Ad esempio in caso di ritardo o di cancellazione di un volo o in caso di smarrimento o danneggiamento dei bagagli. Viene inoltre garantito lo stesso trattamento a persone disabili o a mobilità ridotta.

La Commissione sta attualmente lavorando per estendere i diritti dei passeggeri ad altre modalità di trasporto. In particolare, sono state avviate proposte relative ai passeggeri del trasporto marittimo o fluviale e per quanti viaggiano in pullman. In funzione degli ulteriori sviluppi a livello legislativo al Parlamento europeo e al Consiglio, queste proposte potrebbero essere adottate già entro quest'anno.

Non appena ciò si verificherà, i passeggeri verranno ulteriormente informati attraverso la campagna in atto, che avrà una durata di due anni.